Delfino Pescara tra prime amichevoli e mercato in entrata e uscita

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4961

.

PESCARA. Prima amichevole oggi del nuovo Pescara 2011/2012. La squadra guidata da Zdenek Zeman affronterà questo pomeriggio, calcio d'inizio fissato per le ore 17.30 al campo sportivo di Carbognano in Via 28 Ottobre, la squadra di prima categoria laziale del Ronciglione. Come espressamente suggerito dallo stesso tecnico boemo, che in questo campionato aveva chiesto di giocare amichevoli perlopiù contro formazione di serie D e dintorni. Probabilmente non sarà del match Romulo Togni, colpito ieri da un leggero affaticamento muscolare. La partita non è stata organizzata direttamente dalla Delfino Pescara e l'ingresso è di 10 euro.

«È una grande emozione per me essere a Pescara» – racconta Simone Romagnoli giunto dal Foggia via Milan – «non mi sono lasciato sfuggire questa grande occasione per poter giocare in una piazza calda e importante».

Romagnoli, classe 1990, è un pupillo di Zeman che lo ha avuto lo scorso anno a Foggia: «sono molto legato a lui è una grande persone ed un grandissimo allenatore. Zeman cura ugualmente fase difensiva e offensiva. Bisogna essere attenti quando si applicano alcuni meccanismi in difesa, perché se siamo attenti il gol degli avversari non arriva».

Sul futuro del Pescara, Romagnoli precisa: «siamo una buona squadra e si sta formando un ottimo gruppo di giocatori. Il Pescara può arrivare lontano ma non bisogna dimenticare che davanti a noi ci sono squadre come Torino, Sampdoria, Bari e Brescia che hanno come obiettivo il ritorno in serie A».

«Abbiamo comunque tutte le carte in regola per fare bene» – conclude il possente centrale biancazzurro – «e a nostro vantaggio sicuramente c'è il grande entusiasmo del pubblico».

Per quanto riguarda il mercato ancora nessuna novità di rilievo e giornata interlocutoria quella di ieri. Dopo l'ok di Artistico si attende il sì di Vitale al Frosinone per ufficializzare lo scambio tra il terzino biancazzurro e Bocchetti. L'accordo sull'ingaggio è già stato trovato ma al momento manca ancora la disponibilità di Vitale che inizialmente ha rifiutato il passaggio al club laziale, alla ricerca di un difensore di fascia affidabile.

In stand-by anche l'operazione Diamoutene, che attende sempre una cospicua buonuscita dal Lecce prima di accettare un contratto biennale con il Pescara.

Per quanto riguarda le dismissioni, restano sul mercato Romito, Matarazzo, Prisco, D'Alterio, Mengoni, Olivi, Camorani, Tognozzi, Ariatti e Ganci, che non rientrano nei piani tecnici del nuovo Pescara di Zeman. Alcuni di loro, come Ganci, Olivi e Mengoni, hanno rifiutato trasferimenti in categorie inferiori. Tutti comunque raggiungeranno il ritiro di San Martino del Cimino lunedì, in attesa di essere sistemati in altri club.

Infine sempre nella serata di ieri è stata sfondata quota 800 abbonamenti.

 Andrea Sacchini  21/07/2011 14.42