Delfino Pescara. Togni: «la serie B grande opportunità»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4637

.

PESCARA. Quarto giorno di ritiro per il Pescara a San Martino del Cimino. Riunione tecnica al mattino mentre il pomeriggio spazio al lavoro sul campo. Oggi doppia seduta di allenamento, mattina al Faggetta e pomeriggio al campo dell'Hotel Balletti.

«Questa è una grande opportunità per me» – racconta il neo acquisto Romulo Eugenio Togni – «in una società conosciuta in serie B. È un premio dopo tanti anni di gavetta in serie C1 e C2. Ho 28 anni ed è forse l'età giusta per dare il meglio».

Jolly di centrocampo, l'italo-brasiliano ha occupato tutti i ruoli possibili della mediana: «ho già giocato con il 4-3-3. Preferisco giocare la palla ma ho ricoperto tutti i ruoli del centrocampo. Mezz'ala, centrocampista basso e nel Sorrento ho fatto il regista nel 4-4-2 classico».

«In questi giorni si lavora duro» – conclude Togni – «non avevo mai lavorato con Zeman ma già sapevo che con lui si lavora molto dal punto di vista fisico nel precampionato. Il mister è una grande persona, carismatica e positiva. Sicuramente noi giocatori possiamo fidarci di lui».

Ciro Immobile intanto raggiungerà i nuovi compagni in ritiro l'inizio della prossima settimana. L'attaccante infatti, ceduto in prestito con diritto di riscatto al Pescara, parteciperà ad una serie di amichevoli precampionato negli Stati Uniti con la Juventus, che nel suo stesso ruolo non ha convocato per vari motivi Iaquinta ed Amauri.

Se in terra laziale la squadra suda e sostiene quotidianamente allenamenti ad alta intensità, nella stanza dei bottoni gli operatori di mercato biancazzurri sono al lavoro per aggiungere gli ultimi tasselli all'attuale rosa. È ormai in dirittura d'arrivo l'acquisto di Antonio Bocchetti, roccioso terzino classe 1980, che arriverebbe dal Frosinone in cambio dei cartellini di Artistico e Vitale. L'unico ostacolo all'operazione, superato ogni ostacolo riguardo l'ingaggio del giocatore, riguarda l'attuale rifiuto di Vitale di trasferirsi con i gialloblù. La situazione è in evoluzione ed entro l'inizio della prossima settimana giungerà a conclusione. Giorni decisivi anche per il ritorno in riva all'Adriatico di Diamoutene, fuori dai piani tecnici del Lecce che nelle ultime ore ha anche definito nello stesso ruolo l'ingaggio del possente Carrozzieri, che prima di liberarsi vorrebbe una buona uscita importante dal club pugliese.

Venduti a ieri infine oltre 600 abbonamenti.

 Andrea Sacchini    19/07/2011 11.11