Ciclismo paralimpico: Addesi in Sicilia conquista due ori e il titolo italiano

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2722

ABRUZZO. Due ori e il titolo italiano.

La Settimana tricolore di ciclismo – dal 18 al 26 giugno – in svolgimento  in Sicilia e dedicata in parte alle specialità paralimpiche, si è chiusa sul gradino più alto del podio per l’atleta Pierpaolo Addesi, di Torrevecchia Teatina, che ha conquistato il titolo di campione italiano nella categoria C5. Le gare si sono snodate sulle strade di Paternò (Ct). Primo nella crono e primo, il giorno seguente, nella prova in linea. Esulta il ciclista abruzzese.

«Quattro vittorie importanti in venti giorni, quasi non ci credo» afferma. Le prime due sono state conquistate, in Coppa Europa: alla Piacenza Paracycling e a Gippingen, in Svizzera. Poi sono arrivate le competizioni con lo scenario dei panorami di Sicilia.

«Un caldo atroce! 41 gradi! Ma sono contento: un gran colpo per il morale. La prova su strada – commenta - è partita a ritmo serrato con una nutrita selezione fin dal primo giro, dopo un mio forcing nel tratto più duro. Nuova scremata al terzo passaggio e poi andato via finendo in solitudine. Poche ore prima – evidenzia ancora - , durante la crono, avevo rifilato ben 53 secondi al secondo classificato, Angelo Maffezzoni, e 1 minuto e 5 secondi al terzo, Alessio Borgato, su un gara di 16,8 km. Vittorie particolari, per due motivi: ho tagliato per primo il traguardo davanti ai miei figli e nella terra di mia madre, la sua amata Sicilia». Tempo di ringraziamenti.

«Sono grato a Selmec, Albatravel e Sixty Help e un grazie di cuore alla Prodiesan di Maurizio Terrenzio, che mi ha fornito una protesi adattata, dandomi la possibilità di esprimermi al meglio. Cari sponsor grazie di cuore».

22/06/2011 8.59