? Il nubifragio frena la Bruni Vomano in Coppa Italia

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2730

.

FIRENZE. Il nubifragio che si è abbattuto su Firenze nella giornata conclusiva della Coppa Italia, ha causato la sospensione delle gare e il rinvio in data da destinarsi, anche se la Società di Morro D'Oro ha già fatto sapere alla Federazione che non è nelle condizioni di poter sostenere nuovi impegni come quello di portare i propri atleti  di nuovo a Firenze.

Dopo la prima giornata, la squadra maschile della Bruni Pubblicità Vomano occupava il settimo posto con una gara in meno disputata per l’assenza dell’ infortunato mezzofondista Fabiano Carozza sui 1500, precedendo la Riccardi diretta avversaria per la conquista del titolo Tricolore alla Finale A “Oro” riservata alle società civili, ma faceva affidamento proprio sulla seconda giornata per recuperare posizioni in classifica, nella quale avrebbe potuto contare su diverse carte vincenti, fra le quali il forte quattrocentista ad ostacoli Giacomo Panizza, per l’occasione preso in prestito.

Nella prima giornata, intanto, in evidenza il marciatore teatino Riccardo Macchia (Fiamme Oro), 2° nella Km 10 con il tempo di 43’08”64, dietro l’ imprendibile Giorgio Rubino (Fiamme Gialle) 39’43”20. Macchia, che nel campionato di società gareggia con la Bruni Vomano, nella circostanza è stato sostituito da Ruggero D’Ascanio, arrivato terzo in 43’37”50.

Giuseppe Gibilisco (Fiamme Gialle), anche lui atleta Bruni Vomano nella competizione dei societari, ha vinto l’asta con 5,55, al rientro dopo un infortunio. Daniele Greco (Fiamme Oro) secondo nel triplo con 16,89 e Nazzareno Di Marco (Fiamme oro), terzo nel disco con 59,65, altri due assi della squadra Abruzzese alla Finale A “ORO” in programma a Sulmona il 24-25 settembre 2011.

Fra gli atleti della società di Morro d’Oro, in primo piano il keniano Isack Tanui Kiprotich sui 3000 siepi, secondo con 8’48”06, dietro Patrick Nasti (Fiamme Gialle) 8’43”40.

Nel giavellotto, quarto Giacomo Puccini con 67,42metri che ha fatto meglio del compagno di squadra nella Finale Oro, Gianluca Tamberi (Fiamme Gialle), quinto con 65,47 che sicuramente ritroverà le misure che gli competono al più presto. La 4 x100 (Antonino, Lisco, Magi, Zazzera), in una gara molto competitiva vinta dall’Aeronautica Militare con 39”37, 7^ con 41”74, arriva un decimo dal record regionale. Sui 400, buona prova di Marco Perrone, con 47”99. 110 ostacoli: Luca Michele Sergi 15”01. 100 (v. – 0,4 m/s): Luca Zazzera 10”96. Asta: Fulvio Andreini 4,30. Triplo: Pasquale Bruno 13,91. Disco: Jonathan Pagani 48,48. Classifica maschile dopo la 1^giornata: 1^ Fiamme Gialle punti 74, 2^ Fiamme Oro 67, 3^ Aeronautica Militare 66, 4^ Carabinieri 58, 5^ Assindustria Padova 37, 6^ Cento Torri Pavia 32, 7^ Bruni Pubblicità Vomano 30, 8^ Riccardi Milano 29.

07/06/2011 9.31