Serie B. Il Pescara versione balneare chiude il campionato perdendo 3-2 a Cittadella

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3249

CITTADELLA. Il Pescara saluta il suo 32esimo campionato di serie B perdendo 3-2 sul campo del Cittadella.

Nel primo tempo doppietta di Piovaccari al 24esimo e 30esimo e gol di Di Roberto e Giacomelli rispettivamente al 35esimo e 26esimo. Nella ripresa al secondo minuto di recupero il primo gol in serie B di Verratti.

Sconfitta più che preventivabile alla vigilia, con il Cittadella alla caccia degli ultimi punti per la matematica salvezza ed il Pescara già salvo e fuori da ogni discorso play-off, ma che ha deluso i tanti pescaresi arrivati in Veneto per il modo in cui è maturata. Abruzzesi troppo rinunciatari ed a tratti svogliati e pallino del gioco completamente nelle mani di un Cittadella motivato che sin dai primi minuti ha trovato scarsissima resistenza da parte degli uomini di Eusebio Di Francesco.

Unica soddisfazione i primi gol in serie B di Verratti e Giacomelli. Giocatori sui quali il Pescara del futuro farà bene a puntare.

Reparto difensivo imbarazzante in più occasioni, non soltanto nelle azioni dei gol dei veneti e centrocampo incapace di fornire adeguato schermo protettivo alla difesa.

Gara dunque decisa, in primis ovviamente dalle differenti motivazioni, già nei primi 45 minuti con il Pescara sotto di 2 gol e con un uomo in meno per l'espulsione di Bartoletti per fallo da ultimo uomo. Tanti errori tecnici individuali e di squadra che hanno dato il là ad un successo agevole per il Cittadella.

Di Francesco, dopo la negativa prova di sette giorni fa all'Adriatico con il Novara, ha presentato un inedito 4-3-3 lasciando giocare chi è stato poco impiegato nelle precedenti 41 giornate di campionato. Spazio dunque a Bartoletti, Sembroni, Perrotta, Berardocco, Vitale ed il terzo portiere Cattenari.

Al 23esimo, dopo qualche nitida palla gol per i padroni di casa, l'episodio che sblocca la partita. Fallo da ultimo uomo in area di Bartoletti che travolge in uscita Piovaccari. Rigore ed espulsione del portiere abruzzese. Dal dischetto lo stesso Piovaccari spiazza il neo entrato, all'esordio in prima squadra, Cattenari.

5 minuti dopo il pareggio del Pescara è una perla di Giacomelli, che dal limite da posizione decentrata alla Del Piero trova l'incrocio dei pali.

Alla mezz'ora il nuovo vantaggio del Cittadella. Ancora Piovaccari insacca dopo un bell'affondo centrale di Gabbiadini che non trova alcuna opposizione da parte dei difensori pescaresi.

Cinque minuti dopo il terzo gol del Cittadella con Di Roberto, puntuale da 2 passi a depositare in rete un passaggio nel mezzo di Gabbiadini.

Nella ripresa al 92esimo il punto del 3-2 realizzato da Verratti che a tu per tu con Pierobon non ha sbagliato.

Con l'ultima giornata disputata il Pescara resta a quota 53 in classifica al 13esimo posto. Il 3-2 subito col Cittadella chiude il sipario di una stagione tutto sommato positiva per i biancazzurri, che hanno comunque deluso nell'ultimo mese per alcune prestazione tutt'altro che positive a livello tecnico e caratteriale. Da domani società e Ds potranno muoversi sul mercato alla ricerca di rinforzi utili per puntellare l'attuale organico. Certamente arriveranno un portiere, molto probabilmente 2, un difensore di fascia e un centrale, uno o 2 esterni di centrocampo, un trequartista ed almeno una prima punta col fiuto del gol.

 TABELLINO

 CITTADELLA (4-4-2): Pierobon; Marchesan, Nocentini, Manucci, Gasparetto; Di Roberto, Musso, Carteri (20'st Volpe), Job; Piovaccari (42'st Nassi), Gabbiadini (31'st De Gasperi). A disposizione: Villanova, Gorini, Bellazzini, Dalla Bona. Allenatore: Foscarini.

PESCARA (4-3-3): Bartoletti; Petterini, Mengoni (12'st Perrotta), Zanon, Sembroni; Cascione, Verratti, Berardocco (30'st Vitale); Giacomelli, Maniero, Sansovini (23'pt Cattenari). A disposizione: Nicco, Soddimo, Bonanni, Bucchi. Allenatore: Pierini (Di Francesco squalificato).

ARBITRO: Doveri della sezione di Roma 1.

 Andrea Sacchini  30/05/2011 7.20