Delfino Pescara. Verratti: «voglio restare almeno un altro anno»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3303

PESCARA. Consueta amichevole del mercoledì ieri per il Pescara, che al Poggio degli Ulivi di Città Sant'Angelo ha superato per 5-0 il Picciano.

Sono andati in rete Verratti, Maniero, Berardocco, Bucchi e Giacomelli. Lavoro differenziato per Tognozzi mentre hanno svolto solo terapie Pinna, Ganci, Gessa ed Ariatti. Oggi allenamento alle 15 al Poggio degli Ulivi di Città Sant'Angelo per preparare l'ultima giornata di campionato a Cittadella.

In terra veneta, con l'obiettivo di chiudere al meglio il proprio torneo, il Pescara dovrà mantenere alto onore ed impegno. Impresa tutt'altro che facile al cospetto di una formazione, quella di Foscarini, che proprio al Tombolato cerca gli ultimi punti decisivi per raggiungere la matematica salvezza.

In ogni caso la stagione è agli sgoccioli ed è già tempo di primi bilanci. Marco Verratti, pur se con qualche infortunio di troppo, insieme a Capuano è stato il giovane biancazzurro che più si è messo in mostra in questa cadetteria: «è stata senza dubbio una stagione positiva sia per il Pescara sia per me. Anche se con qualche infortunio ho trovato una discreta continuità e sono stato impiegato a centrocampo da Eusebio Di Francesco. Ruolo che preferisco sicuramente».

Meno infortuni comunque rispetto l'anno scorso, che hanno permesso a Verratti di esprimersi ad alti livelli in più occasioni: «l'anno scorso sono stato sfortunatissimo ed ho giocato pochissimo. Quest'anno ho avuto meno infortuni e sono contento del fatto che il mister mi ha sempre dato fiducia quando stavo bene. Ho maturato esperienza importante quest'anno e vorrei restare a Pescara almeno un altro anno».

«Devo ancora crescere sotto parecchi punti di vista» – conclude Verratti – «e voglio restare in riva all'Adriatico almeno per un altro anno in serie B. Fa piacere che parecchie squadre mi cercano ma restare è la soluzione migliore per me soprattutto per crescere ancora. Devo pensare solo a giocare ed a terminare questo campionato nel migliore dei modi, poi alla fine il mio procuratore e la società sceglieranno per me la soluzione migliore».

Per quanto riguarda il mercato il club biancazzurro è già al lavoro per pianificare al meglio la prossima stagione. La salvezza conquistata con qualche giornata di anticipo ha permesso al Ds Delli Carri ed alla società di lavorare nel modo più celere possibile. Il progetto Delfino Pescara sarà triennale ed il primo nodo da sciogliere ovviamente riguarda l'allenatore. Le possibilità che Di Francesco resti alla guida dei biancazzurri sono alte. Tutto il contrario invece per Fabrizio Lucchesi, che avrebbe già un accordo di massima con un'altra società. Riguardo la squadra la stessa non verrà smantellata ma puntellata con l'obiettivo di centrare i play-off già al primo anno. Arriveranno dal mercato almeno un portiere, un difensore, un centrocampista centrale, un esterno ed una punta da poter affiancare a Marco Sansovini. Addio invece per Pinna, che non rientra nei piani societari.

Andrea Sacchini 26/05/2011 12.00