Play-off 2°Div/B. Pazza L'Aquila supera 3-2 il Prato all'ultimo minuto

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4303

L'AQUILA. Nell'andata delle semifinali play-off L'Aquila allo stadio Fattori supera col brivido 3-2 il Prato, meglio piazzato in classifica nella stagione regolare.

 Nel primo tempo gol per L'Aquila di Falconieri e Carcione rispettivamente al 12esimo e 38esimo. Nella ripresa uno due micidiale del Prato con Lamma e Basilico al 19esimo e 22esimo. In pieno recupero il gol fondamentale in ottica ritorno di Franciel.

Vittoria meritata dell'undici di Ianni, imbattuto da quando siede sulla panchina degli abruzzesi, ma non senza rimpianti visto il doppio vantaggio sprecato nel corso del secondo tempo. L'Aquila infatti, sino al 20esimo della ripresa, conduceva per 2-0 e si è fatta rimontare sino al 2-2. Risultato che, qualora fosse rimasto tale, avrebbe ipotecato la finale dei toscani. All'ultimo minuto invece il sigillo di Franciel, che consentirà ai rossoblù di affrontare in trasferta il Prato domenica prossima con qualche possibilità in più di superare il turno.

Vittoria di carattere ottenuta col cuore, che comunque non deve cancellare gli incredibili errori della retroguardia aquilana nel secondo tempo. 2 amnesie difensive che, a conti fatti, rischiano di rovinare la corsa alla prima divisione.

Va comunque sottolineata la grande reazione dei giocatori aquilani, che dopo aver subito il pareggio nell'arco di 3 minuti hanno saputo risalire la china fino al meritato punto del 3-2.

Prima frazione di gioco di chiara marca L'Aquila. Poche le azioni da gol create dal Prato. Al settimo punizione dal limite di Pagliuca con palla di pochissimo fuori misura.

Al decimo prima risposta della squadra di L'Aquila con un colpo di testa impreciso di Franciel sugli sviluppi di un calcio d'angolo. È il preludio del gol che arriva al minuto 12. Fantastico gol di Falconieri che da fuori, dopo uno scambio corto su corner, insacca alle spalle di Pazzagli.

Al 25esimo buona occasione per Franciel che di testa non inquadra lo specchio della porta.

Al 38esimo il meritato raddoppio dei padroni di casa. Direttamente su calcio di punizione gol di Carcione che sorprende Pazzagli, tutt'altro che esente da colpe nell'occasione.

Nella ripresa al 18esimo ancora L'Aquila pericolosa con Stamilla che a tu per tu con Pazzagli, sfruttando un errore in disimpegno di un difensore toscano, si lascia anticipare dall'estremo difensore ospite.

Nel momento di massima difficoltà a sorpresa il Prato un minuto dopo riapre la contesa. Colpo di testa di Lamma parato una prima volta da Testa. Sulla respinta del portiere la retroguardia aquilana si addormenta e lo stesso Lamma insacca da 2 passi.

3 minuti dopo altra dormita della difesa abruzzese, Basilico ne approfitta e appena dentro l'area di rigore realizza il clamoroso pareggio.

L'Aquila sbanda ed al 33esimo rischia addirittura di subire il terzo gol. Decisivo Testa nel dire no a Varricchio da pochi metri.

Al secondo minuto di recupero il meritato gol della squadra di L'Aquila con Franciel, che sugli sviluppi di un corner di testa realizza alle spalle di Pazzagli.

Con questa vittoria gli aquilani, nella gara di ritorno domenica a Prato, avranno a disposizione 2 risultati utili su 3 per accedere alla finalissima. Ai toscani infatti, grazie al miglior piazzamento ottenuto nella stagione regolare, basterebbe un successo con un minimo gol di scarto. Per L'Aquila dunque possibilità al 50%, visto e considerato la forza tecnica e caratteriale della squadra di Ianni da una parte e la voglia di rivincita del Prato davanti il proprio pubblico. Nell'altra semifinale di andata, San Marino-Carrarese è terminata 0-1. Alla Carrarese per accedere alla finale basterà non perdere domenica prossima con 2 gol di scarto.

 TABELLINO

 L'AQUILA (4-4-2): Testa, Cutrupi, Prete, Ruscitti (28'st Perfetti), Garaffoni, Ruggiero, Stamilla, Carcione, Franciel, Falconieri (31'st Galli), W.Piccioni (19'st Potenza). A disposizione: Modesti, Di Francia, Pietrella, Iadaresta. Allenatore: Ianni.

PRATO (4-3-1-2): Pazzagli, Sacenti, De Agostini, Fogaroli, Lamma, Ferri, Taugodurdeau, Zagaglioni, Varricchio, Pagliuca (35'pt Gori), Schenetti (9'st Basilico). A disposizione: D'Oria, Malomo, Varutti, Corvesi, Silva Reis. Allenatore: Bellini.

ARBITRO: Borriello della sezione di Mantova. Presenti sugli spalti circa 2.500 spettatori.

 Andrea Sacchini  23/05/2011 12.33