Serie B. Il Pescara saluta l'ultima all'Adriatico perdendo 2-1 col Novara

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2589

PESCARA. Il Pescara si congeda dal pubblico dell'Adriatico perdendo 1-2 con la terza della classe Novara.

 

Nel primo tempo vantaggio degli ospiti al 25esimo con Bertani. Nella ripresa lo stesso centravanti novarese raddoppia al 18esimo. Punto della bandiera di Sansovini su calcio di rigore al minuto 33.

Andamento del match prevedibile nel quale il Pescara, pur non demeritando nel complesso e per azioni da gol create, alla lunga ha ceduto di fronte le maggiori motivazioni di un Novara ancora in lotta per un piazzamento importante di classifica.

Biancazzurri deludenti per oltre un'ora di gioco e reazione troppo tardiva dopo la doppietta di Bertani. Pescara davvero in partita soltanto dopo il calcio di rigore realizzato da Sansovini con i piemontesi, stanchi, che addirittura hanno rischiato di subire il pari nel finale con una clamorosa palla gol fallita da Olivi.

Risultato giusto in una partita nella quale era difficile aspettarsi di più al cospetto di una squadra, tra le più forti della categoria, giunta in Abruzzo col chiaro intento di riportare a casa l'intera posta in palio.

Avvio di gara equilibrato con un'azione pericolosa per parte. Al quarto Bertani da ottima posizione chiama al grande intervento Bartoletti che si rifugia in angolo. Cinque minuti dopo Soddimo, assistito da un compagno, da posizione decentrata non inquadra lo specchio della porta dopo aver seminato il panico in area novarese.

Al 13esimo ancora Novara pericoloso con Motta, che a tu per tu con Bartoletti si lascia ipnotizzare dal grande intervento in uscita del portiere pescarese. C'è solo il Novara in campo. Al 18esimo cross di Marianini per la testa di Bertani che di prima intenzione prende il palo.

Al 25esimo giusto vantaggio dei piemontesi. Conclusione all'apparenza facile di Bertani che trova impreparato Bartoletti. Pallone centrale ma errore del portiere biancazzurro con pallone che lentamente è entrato in rete.

In chiusura di tempo occasione d'oro per il Pescara con Olivi, che di un nulla non arriva su un ghiotto pallone servito centralmente da Giacomelli.

Nella ripresa al 12esimo conclusione da fuori di Sansovini con palla di poco a lato. Qualche attimo dopo Scavone di testa nel cuore dell'area di rigore non inquadra lo specchio della porta di un nulla.

Al 18esimo il raddoppio del Novara. Botta di Porcari, sulla respinta di Bartoletti è il solito Bertani il più lesto di tutti ad insaccare.

Al 32esimo, con la partita che sembrava ormai avviata sui binari dello 0-2, calcio di rigore per i biancazzurri per fallo ai danni di Sansovini. Lo stesso numero 9 dal dischetto non sbaglia.

Forcing finale del Pescara che si sveglia troppo tardi: conclusione pregevole dalla distanza di poco imprecisa di Sansovini, poi al 40esimo colpo di testa velenoso di Olivi a 2 passi dalla porta su preciso suggerimento dalla sinistra di Bonanni.

Con questa sconfitta il Pescara resta a quota 53 punti in classifica. Sabato prossimo ultima partita di campionato a Cittadella, al cospetto di una compagine che proprio contro gli abruzzesi cercherà punti decisivi per evitare i play-out. Per i biancazzurri sarà l'ultima fatica stagionale, da chiudere in ogni caso nel migliore dei modi.

Per il Novara invece continua la corsa per difendere il terzo posto, il più prezioso in ottica play-off.

 TABELLINO

 PESCARA (4-4-1-1): Bartoletti; Zanon, Olivi, Mengoni, Capuano; Bonanni, Berardocco (24'st Petterini), Soddimo (30'st Bucchi), Cascione; Giacomelli (1'st Maniero); Sansovini. A disposizione: Cattenari, Sembroni, Vitale, Diamoutene. Allenatore: Pierini (Di Francesco squalificato).

NOVARA (4-3-1-2): Ujkani; Morganella, Lisuzzo, Gigliotti, Centurioni; Porcari, Marianini (28'st Shala), Rigoni (30'st Gheller); Motta; Bertani (17'st Pinardi), Scavone. A disposizione: Fontana, Drascek, Rubino, Coubronne. Allenatore: Tesser.

ARBITRO: Massa della sezione di Imperia. Presenti circa 5mila spettatori.

 Andrea Sacchini  21/05/2011 17.50