Scacchi: ancora uno scudetto a Chieti

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3235

.

CHIETI. Risultato storico per la città: la squadra dell’Asd Circolo Scacchi Fischer Chieti ha conquistato per il secondo anno consecutivo la vittoria nel massimo campionato di scacchi a squadre femminile, che si è svolto dal 28 aprile al 1° maggio a Spoleto (Perugia) con la partecipazione di 8 squadre. Si tratta del terzo scudetto in quattro anni per la società scacchistica teatina, considerando anche quello vinto nel 2008 dalla squadra maschile.

Ai nastri di partenza, il Fischer Chieti si presentava tra le favorite, con la squadra composta dalla MI (Maestro Internazionale) ecuadoregna Martha Fierro (34 anni), la MI Elena Sedina (42 anni), dalla CM Maria De Rosa (23 anni di Napoli) e dalla CM Eugenia Di Primio, teatina doc di 26 anni.

La principale antagonista della compagine teatina era, alla vigilia, la squadra di Roma Vitinia che schierava la MF (Maestro Fide) bulgara Adriana Nikolova, le CM (Candidato Maestro) Alessandra Sautto e Fiammetta Panella e la 1N (Prima Nazionale) Roberta Messina

Le due favorite hanno mantenuto le aspettative vincendo i primi due incontri con le avversarie: si è capito subito che solo l’incontro diretto avrebbe potuto rompere l’equilibrio. Nell’atteso match Chieti-Vitinia alla vittoria di Martha Fierro su Roberta Messina per le neroverdi ha risposto la vittoria di Fiammetta Panella su Maria De Rosa per le romane, mentre Elena Sedina e Adriana Nikolova hanno concluso con una patta la loro combattuta partita: il match è finito così in parità, 1,5 a 1,5.

A quel punto si è intuito che il titolo sarebbe stato assegnato in base ai punti individuali (assimilabili alle reti segnate del calcio) ma dopo un ultimo turno al cardiopalma le due squadre hanno terminato in parità anche sul piano dei punti individuali: 15,5 entrambe.

Pertanto, è stato necessario ricorrere ad un ulteriore criterio di spareggio tecnico, il “buholz di scacchiera” che ha premiato le neroverdi che avevano vinto la partita in prima scacchiera nello scontro diretto (con la Fierro su Messina)

Lo scudetto è andato così alla squadra teatina che ha superato sul filo di lana le romane del Vitinia. Sul podio al terzo posto la giovane squadra del Club64 Modena.

«Siamo orgogliosi di aver conquistato di nuovo uno scudetto per la città di Chieti – dice Andrea Rebeggiani, presidente della Società teatina -, dopo quelli vinti dalla nostra squadra femminile nel 2010 e dalla nostra squadra maschile nel 2008,  portando di nuovo la nostra città alla ribalta nazionale e internazionale. Un motivo d’orgoglio in più è dato dall’esser riusciti a qualificare e a far partecipare alla Finale Nazionale del CIS Femminile anche due squadre Under 16, il che testimonia il nostro forte impegno in campo giovanile, oltre che scolastico. Ora, in settembre in Slovenia si terrà la Coppa dei Campioni alla quale potremo essere presenti di nuovo con la squadra femminile Campione d’Italia, dopo l’esperienza di Plovdiv 2010. Per poter partecipare con onore e migliorare il 12° posto conseguito lo scorso anno in Bulgaria lo sforzo economico che dovremo sostenere sarà davvero sostanzioso ma sono sicuro che la città di Chieti, i suoi enti, le sue istituzioni ed i suoi operatori economici sapranno dare il loro contributo per ripetere quest'avventura storica». 

20/05/2011 7.48