L'Aquila ai play-off. La soddisfazione del patron Gizzi e di mister Ianni

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2077

L'AQUILA. Proseguono gli allenamenti in casa L'Aquila in vista della semifinale play-off del 22 maggio con il Prato.

 La squadra è reduce dallo 0-0 ottenuto domenica in casa contro il Chieti. Risultato ad occhiali che ha permesso all'undici del capoluogo di festeggiare il quarto posto, piazzamento valido per la coda spareggi finale per la promozione in prima divisione. C'è già fermento in città e sicuramente il Fattori presenterà un colpo d'occhio d'eccezione per la gara di andata, fissata per il 22 maggio.

La soddisfazione per aver raggiunto i play-off promozione è stata però parzialmente oscurata dal gol di Varricchio realizzato all'ultimo degli 8 minuti di recupero della partita Prato-Carpi, che ha costretto il Chieti all'uscita dei play-off e L'Aquila al quarto piuttosto che al terzo posto: «più passa il tempo è più il calcio diventa un qualcosa di vergognoso» – tuona il patron dei rossoblu Elio Gizzi – «tifosi e dirigenti rischiano di veder sfumati tutti gli sforzi a causa di risultati poco chiari. Sono felice in ogni caso per l'accesso ai play-off, anche se avrei voluto festeggiare con gli amici di Chieti».

«L'unica partita davvero combattuta è stata quella del Fattori» – conclude Gizzi – «ora giochiamoci questi play-off nel migliore dei modi. Lotteremo fino alla fine, poi quando tutto sarà concluso sarà tempo di bilanci».

In casa L'Aquila comunque già si pensa alla semifinale play-off con il Prato. I rossoblù, che non potranno contare sul vantaggio del miglior piazzamento in classifica nella stagione regolare, certamente non partiranno battuti, forti di uno score di 5 vittorie e 2 pareggi nelle ultime 7 giornate: «i play-off sono sempre gare con storia a se» – racconta il tecnico della squadra di L'Aquila – «in 180 minuti può succedere di tutto. Il vantaggio della migliore piazza in classifica è importante, ma in questo tipo di gara non è ovviamente tutto ed il calcio è pieno di squadre che hanno vinto i play-off partendo magari da sfavorite».

In campionato L'Aquila ha già affrontato il Prato con modesti risultati. Ora però tutto è molto diverso: «ci siamo rafforzati parecchio nella finestra trasferimenti di gennaio. L'Aquila di ora non è la stessa che in agosto e dicembre affrontò il Prato in campionato». «Sono fiducioso» – conclude Ianni – «certamente utilizzeremo queste settimane di lavoro per ricaricare le batterie e per poter affrontare al meglio questa semifinale».

In vista della gara col Prato, intanto, il giudice sportivo ha appiedato per un turno il calciatore aquilano Alessandro Onesti. Nessuno qualificato invece tra le fila dei toscani.

 Andrea Sacchini  11/05/2011 18.09