? 2°Div/B. Spareggio play-off L'Aquila-Chieti 0-0. Fanno festa solo gli aquilani

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1960

L'AQUILA. Allo stadio Fattori, Chieti e L'Aquila si annullano nell'ultima giornata del campionato regolare di seconda divisione.

Risultato ad occhiali sostanzialmente giusto in un vero e proprio spareggio per l'alta classifica.

Pari e patta nel derby ma al triplice fischio festeggiano soltanto i sostenitori della squadra di L'Aquila, che parteciperà ai play-off di fine stagione. Rabbia e delusione invece per il Chieti che, con il sesto posto, non prenderà parte agli spareggi per la promozione in seconda divisione.

Tanto rammarico da parte dei teatini, presenti in zona play-off praticamente per tutta la stagione in corso, che recriminano per alcuni risultati “strani” accaduti sugli altri campi. Nella fattispecie il pareggio 2-2 tra San Marino e Carrarese con gli ospiti in vantaggio dopo il primo tempo per 2-0 ed il successo a sorpresa del Prato 1-0 sul Carpi. Verdetti per certi versi sorprendenti che hanno reso inutile il punto strappato al Fattori di L'Aquila.

Gara tutt'altro che spettacolare e priva di contenuti tecnici di rilievo. Tanta la paura di perdere per entrambe le squadre, con L'Aquila che ha impostato una partita sulla difensiva forte di poter contare su 2 risultati su 3. Nel Chieti Vivarini, senza fortuna, ha provato in ogni modo a sbloccare il risultato giocando buona parte dell'incontro anche con l'ultra-offensivo 4-2-4.

Al di là dei risultati dubbi giunti dagli altri campi, il Chieti deve comunque recriminare e pensare ai propri errori. Disattenzioni e cali di concentrazione che hanno condizionato diversi risultati nelle precedenti partite di campionato. Il Chieti non ha perso i play-off ieri a L'Aquila ma in tante altre occasioni dove ha perso punti preziosi con compagini tecnicamente inferiori.

Per L'Aquila, terza della classe a pari merito col Prato ma quarta per gli scontri diretti, è festa grande dopo che nel mercato di gennaio la società ha fatto tanti sforzi per centrare l'obiettivo dei play-off. Decisivo in tal senso l'insediamento sulla panchina rossoblù di Ianni, con il quale L'Aquila ha ottenuto 5 vittorie e 2 pareggi in 7 partite. Un ruolino di marcia impressionante che ha puntellato domenica dopo domenica un quarto posto importante nello scacchiere play-off.

Primo tempo avaro di particolari occasioni da gol. Chieti poco incisivo e L'Aquila pericolosa soltanto in 2 occasioni. Al quindicesimo Falconieri pesca dalla parte opposta del campo Stamilla che al volo, da posizione decentrata, spara la sfera tra le braccia di Bifulco. A cavallo del 20esimo Falconieri, sugli sviluppi di un calcio di punizione dal limite, a 2 passi dalla porta non trova l'impatto col pallone a portiere ormai battuto.

Nella ripresa le emozioni si concentrano tutte nell'ultima mezz'ora di gara. Prima Buttazzoni lanciato in velocità a tu per tu con Testa perde il tempo per la battuta a rete. A cavallo del 70esimo Testa è decisivo ad alzare in corner un diagonale velenosissimo di Berardino.

Nel finale saltano un po' i nervi. A farne le spese è D'Ancona, espulso per un brutto fallo su un giocatore rossoblù.

Con questo 0-0 il Chieti è fuori dai play-off. I teatini, malgrado la delusione maturata negli ultimi 90 minuti, hanno comunque condotto un campionato sopra le righe ben al di là dell'obiettivo salvezza di inizio stagione. Resta però il rammarico di aver abbandonato il quinto posto, a lungo avuto, soltanto nelle ultime domeniche.

Per L'Aquila invece ora i play-off sono realtà. Avversario nelle semifinali sarà il Prato. La prima gara verrà giocata a L'Aquila il prossimo 23 maggio. I rossoblù non avranno il vantaggio del miglior piazzamento in classifica e dovranno nel doppio scontro fare più gol del Prato. Nei play-off, infatti, le reti realizzate in trasferta non valgono doppio.

 TABELLINO

 L'AQUILA (4-4-2): Testa; Cutrupi, Garaffoni, Prete, Ruggiero; Stamilla, Ruscitti (24'st Onesti), Piccioni, Carcione; Falconieri (22'st Potenza), Galli (8'st Franciel). A disposizione: Modesti, Di Francia, Onesti, Perfetti. Allenatore: Ianni.

CHIETI (4-4-2): Bifulco; Serpico (47'st D'Ancona), Pepe, Mucciante, Bigoni; Vitone, Sabbatini, Amadio (19'st De Matteis), Berardino; Buttazzoni, Rosa (37'st Miani). A disposizione: D'Ettorre, Gialloreto, Cardinali, Di Properzio. Allenatore: Vivarini.

ARBITRO: Pasqua della sezione di Tivoli. Presenti circa 2.500 spettatori.

 Andrea Sacchini 09/05/2011 7.44