Pinna salva un Pescara bello a metà. A Varese finisce 1-1

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2352

VARESE. Punto d'oro in ottica salvezza per il Pescara.

PINNA

 Al termine di 90 minuti difficili strappa l'1-1 sul campo del Varese. Vantaggio biancazzurro al 17esimo del primo tempo con Soddimo. Pareggio nella ripresa al 24esimo con l'ex della contesa Ebagua. Risultato tutto sommato giusto che ha rispecchiato i valori tecnici espressi in campo. Decisamente meglio il Pescara nel primo tempo per approccio al match e buona circolazione della sfera. Nella ripresa nettamente superiore il Varese che, soprattutto dopo l'ingresso in campo di Ebagua, ha creato una serie interminabile di azioni da gol che hanno esaltato l'estremo difensore Pinna, migliore in campo. Gara dai due volti dunque quella dei biancazzurri. Ottimo primo tempo con la squadra attenta in difesa e rapida nelle ripartenze. Nel secondo tempo il Pescara, crollato mentalmente e fisicamente, è stato salvato dal proprio portiere che ha compiuto almeno 6 interventi decisivi dei quali un paio a tu per tu con gli attaccanti varesini.

Detto della fase offensiva soddisfacente, da rivedere c'è senza dubbio la tenuta difensiva messa a dura prova ieri nell'ultima mezz'ora di gioco. Di Francesco da questo punto di vista dovrà lavorare parecchio per scrollare di dosso ai propri giocatori paura e giocate talvolta troppo frenetiche.

Buon avvio di gara per il Pescara. Al decimo bella imbucata di Petterini per Mazzotta che a tu per tu con l'estremo difensore di casa cincischia e conclude debolmente.

Al 17esimo il vantaggio degli ospiti. Dalla sinistra bel cross col contagiri di Petterini per l'accorrente Soddimo che, nel cuore dell'area di rigore, fredda Zappino in pregevole acrobazia. La reazione del Varese giunge intorno alla mezz'ora con un colpo di testa velenoso da ottima posizione di Neto, che termina di poco a lato. Al 31esimo micidiale ripartenza del Pescara che porta al tiro con poca fortuna Soddimo dal limite dell'area di rigore.

Prima del riposo inizia lo show di Pinna che chiude letteralmente la porta in faccia in uscita a Cellini lanciato a rete.

Nella ripresa cambia il canovaccio della partita con la grande pressione del Varese. Al 23esimo Neto a tu per tu con Pinna manda la sfera di poco a lato. È il preludio della rete biancorossa che giunge un minuto dopo con l'ex Ebagua, abile nell'area piccola a controllare e realizzare di destro.

Al 29esimo protagonista ancora Ebagua con una pregevole rovesciata di un nulla sul fondo. Alla mezz'ora nuovo miracolo di Pinna su Zecchin ottimamente innescato da Ebagua.

Al 40esimo Neto trova il corridoio giusto per l'inserimento di Ebagua che solo davanti a Pinna si lascia chiudere lo specchio dall'estremo difensore pescarese. Non è finita perché prima del triplice fischio ancora Pinna sugli scudi a disinnescare prima una bomba dai 25 metri di Buzzegoli e poi su un cross dalla sinistra di Zecchin.

Con questo punto il Pescara è salito a quota 3 in classifica e soprattutto ha interrotto la preoccupante serie di sconfitte consecutive. Per il futuro bisognerà ripartire dalla prestazione della prima ora di gioco, che ha messo in forte difficoltà una squadra rapida e tecnica come il Varese. Da rivedere l'ultima mezz'ora nella quale, complice un evidente crollo fisico, il Varese ha creato una lunghissima serie di palle gol con il Pescara incapace di creare seri grattacapi alla retroguardia ospite. Di Francesco in settimana dovrà lavorare parecchio sulla fase difensiva, salvata ieri da un Pinna in versione superstar. Sabato all'Adriatico altro match di lusso con il Torino.

 TABELLINO

 VARESE: Moreau (11'Zappino), Dos Santos, Pesoli, Pisano, Buzzegoli, Carrozza, Pugliese, Zecchin (54' Ebagua), Cellini (73' Frara), Neto Pereira. A disposizione: Armenise, Camisa, Eusepi, Mustacchio. Allenatore: Sannino.

PESCARA (4-4-1-1): Pinna; Zanon, Mengoni, Sembroni, Petterini; Cascione, Tognozzi, Mazzotta, Gessa (76' Nicco), Soddimo (89' Maniero), Sansovini (75' Ganci). A disposizione: Bartoletti, Alcibiade, Del Prete, Bonanni. Allenatore: Di Francesco.

ARBITRO: Pinzani della sezione di Empoli.

 Andrea Sacchini  18/09/2010 11.55