Calcio a 5, Campioni d’Europa: il sogno della Icobit è realtà

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1996

MONTESILVANO. Montesilvano sul tetto d’Europa.

Il sogno è diventato realtà. I campioni d’Italia si confermano la squadra rivelazione della Final Four di Uefa Futsal Cup, piegando anche lo Sporting Club di Portugal nella finalissima e riuscendo così nell’impresa che nessuna italiana prima aveva realizzato.

Subito pericolosi i portoghesi che toccano il palo con Pedro Cary dopo soli 48” dall’inizio, ma è immediata la risposta dei campioni d’Italia con Garcias che manda in rete sugli sviluppi di un calcio d’angolo tirato da capitan Forte.

Al 2’ è Foglia a impensierire toccando il palo e, dopo un velenoso diagonale di Alex salvato dal piede di Mammarella, sarà lo stesso n. 10 della Icobit, al 7’ ,a regalare ai suoi il raddoppio ribattendola palla in rete dopo una prima conclusione, respinta da Cristiano. Ancora Foglia conclude un dribbling con un imprendibile diagonale rasoterra che tocca il palo interno e termina in rete: è il 3-0.

Sul finire del primo tempo Garcias si inventa l’azione del quarto gol, e trova pronto Calderolli in banda destra che non fallisce.

Nella ripresa lo Sporting cerca invano di riequilibrare la situazione, ma la difesa della Icobit tiene e i biancazzurri non mancano di rendersi pericolosi sulle ripartenze.

Al 9’ un rigore procurato da Borruto viene impeccabilmente realizzato da Cuzzolino. Allo Sporting non resta che inserire Alex come portiere di movimento per tentare una disperata rimonta. L’assedio, che prosegue per ben 10 minuti, frutta ai portoghesi due gol di Cardinal e due legni toccati da Alex, che però non possono privare gli abruzzesi della giusta vittoria.

Grande festa finale ad Almaty, ma anche a Montesilvano, al Ristorante Bolsena del dirigente Gianni D’Armi, proprio accanto al palazzetto, ritrovo abituale della squadra, dove la Brigata Biancazzurra e i sostenitori della Icobit hanno seguito uniti le gesta dei loro beniamini.

Lunedì i campioni d’Europa faranno ritorno al Palaroma intorno alle 18 e sarà sicuramente il momento della festa con i tifosi e delle dediche che faranno seguito a quelle già viste in tv. Infatti, se Mammarella, nell’incontro con il Benfica, aveva approfittato del momento di visibilità successivo alla sua rete, per annunciare l’arrivo di un bimbo, con l’ormai emblematico gesto del pallone sotto la maglietta, oggi è stata la volta dell’altro portiere, Dell’Oso, che a fine gara ha mostrato alle telecamere una maglietta con una proposta di matrimonio per la fidanzata Martina.

 

SPORTING CLUB DE PORTUGAL 2

 

ICOBIT MONTESILVANO 5

SPORTING PORTUGAL: Joao Benedito, Leitao, Marcelinho, Pedro Cary, Divanei, Joao Matos, Deo, Cajo, Alex, Cardinal, Mario Freitas, Cristiano. All.: Orlando Duarte.

ICOBIT MONTESILVANO: Mammarella, Forte, Fragassi, Ghiotti, Caputo, Baptistella, Garcias, Borruto, Calderolli, Cuzzolino, Foglia, Dell'Oso. All.: Colini.

ARBITRI: Gutierrez (SPA), Janosevic (CRO) CRONO: Abbassov (KAZ)

RETI: Pt 58'' Garcias, 7'' Foglia, 11' Foglia, 19'Calderolli St: 9' Cuzzolino (r), 11'37'' Cardinal

Ammoniti: Cardinal, Alex

01/05/2011 18.39