SERIE B

La sosta ha portato fortuna. Il Pescara espugna 1-0 Foggia

Mancuso sul finale di primo tempo decide: si torna a guardare ai play-off

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

316

La sosta ha portato fortuna. Il Pescara espugna 1-0 Foggia

 

 

PESCARA. Il Pescara soffre ma espugna 1-0 lo Zaccheria di Foggia al termine di una partita giocata ad altissimi ritmi.

Parte subito forte il Foggia, più aggressivo e determinato. Al 9’ la prima colossale chance per il vantaggio capita sulla testa di Nicastro, che sugli sviluppi di un angolo da 2 passi colpisce in pieno la traversa. 60 secondi dopo altra incredibile chance per l’ex della contesa che si libera dalla marcatura di un difensore e all’altezza dell’area piccola coglie in pieno il secondo legno del pomeriggio.

All’11’ altro brivido per Fiorillo che con qualche difficoltà si oppone alla conclusione violenta da lontano di Kragl.

Al 13’ la prima risposta del Pescara. Cross teso di Mazzotta per il colpo al volo di Pettinari che non inquadra lo specchio della porta.

Al 18’ dalla distanza colpo di precisione di Brugman che esalta i riflessi di Guarna.

Al 27’ torna a farsi pericoloso il Foggia con Mazzeo, che invece di servire un compagno completamente libero in area prova il tiro: Fiorillo respinge. Al 31’ palla d’oro nel mezzo per Mazzeo che di testa combina l’ennesimo pasticcio sotto porta.

Al 44’ il vantaggio del Pescara. Prima Mazzeo liscia nuovamente un buon pallone, poi sulla ripartenza Mazzotta disegna un cross basso perfetto per Mancuso che anticipa tutti e insacca: 1-0.

Prima del riposo gran tiro di Agazzi dal limite che sfiora il palo. Nella ripresa è subito il Foggia a spingere sull’acceleratore sfiorando il pari già in avvio su uscita errata di Fiorillo non sfruttata dagli avanti rossoneri.

Al 9’ cross potente di Kragl per la testa di Agnelli che alza troppo la mira. Al 16’ sugli sviluppi di un corner tocco di testa di Loiacono che si spegne sul fondo.

Al 22’ altra grande occasione per il Foggia. Azione confusa, palla al limite per Deli che angola troppo il suo destro: sfera di un nulla a lato.

Al 36’ tiro contrato di Scaglia dal limite, poi sul contropiede Pettinari da posizione ghiotta non riesce a chiudere la partita.

Al 44’ Beretta conclude debole e centrale tra le braccia di Fiorillo.

 


FOGGIA-PESCARA 0-1 (primo tempo 0-1)

 

MARCATORI: 44’pt Mancuso (P).

FOGGIA (3-5-2): Guarna; Loiacono, Camporese, Tonucci; Agnelli, Agazzi, Kragl, Zambelli (27’st Scaglia), Greco (14’st Deli); Mazzeo,  Nicastro (21’st Beretta). A disposizione: Tarolli, Figliomeni, Fedato, Martinelli, Gerbo, Floriano, Celli, Ramè, Sanchez. Allenatore: Stroppa.

PESCARA (4-3-3): Fiorillo; Crescenzi, Coda, Perrotta, Mazzotta; Valzania (34’st Coulibaly), Proietti, Brugman; Mancuso, Pettinari, Capone (1’st Baez). A disposizione: Savelloni, Balzano, Kanoute, Elizalde, Cocco, Campagnaro, Carraro, Cappelluzzo. Allenatore: Zeman.

ARBITRO: Juan Luca Sacchi della sezione di Macerata (Bellutti-Luciano).

NOTE: Presenti sugli spalti circa 15mila spettatori con circa 500 sostenitori provenienti dall’Abruzzo. Ammoniti: Proietti, Crescenzi, Deli. Espulsi: nessuno. Recupero:  0’pt;

 

Andrea Sacchini