LA FINALE

Sognando la serie A. Sale la febbre per il Pescara: si spera nella grande festa

Notte in auto per biglietto finale. Solo 400 tagliandi per trasferta in Sicilia contro Trapani

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1429

TIFOSI PESCARA CALCIO




PESCARA. È 'febbre alta' a Pescara, in vista della partita di ritorno della finale play-off contro il Trapani, il 9 giugno prossimo, che vale la promozione nella massima serie del campionato di calcio. La data sarà segnata comunque in rosso sul calendario dei tifosi e nella storia della società che ora può nuovamente sognare la massima serie dopo un campionato che ha regalato tante gioie.

L'andata è finita 2-0 per il Pescara allo stadio Adriatico e questo dà un vantaggio che deve dare tranquillità ma non portare a sottovalutare un avversario che sarà agguerrito anche perchè contornato dal calore dei tantissimi tifosi siculi.

Di converso i biglietti per gli abruzzesi sono pochi per la trasferta di giovedì circa 400 tagliandi, oltre 300 dei quali erano stati precedentemente opzionati dalla tifoseria organizzata.

È successo allora che un gruppo di supporter pescaresi residenti a Cepagatti ha deciso di passare la notte davanti alla Tabaccheria numero 11 di via Vespucci a Pescara, unico rivenditore incaricato di distribuire gli ultimi tagliandi disponibili. «Subito dopo la partita di domenica scorsa vinta in casa contro il Trapani - racconta il 29enne Stefano, del Club Delfino di Cepagatti - ci siamo appostati in macchina in attesa che la rivendita aprisse la mattina dopo e ci siamo guadagnati il primo numeretto utile per acquistare il biglietto. È un evento imperdibile - prosegue il giovane, in compagnia degli amici Fabio, Alessandro e Alessio - non abbiamo ancora prenotato il volo, non sappiamo come andremo, ma sappiamo solo che ci saremo». Alessandro, inoltre, rivela: «Prima della partita in casa contro il Trapani, per ragioni di scaramanzia, sono andato allo stadio a piedi, da Cepagatti, insieme ad altri due amici».

Il gestore della tabaccheria Mattia Trusgnach racconta che lunedì mattina, «all'orario di apertura, intorno alle 7 di mattina, c'erano già 20 persone. Purtroppo i biglietti sono pochi e la richiesta é elevata - spiega il commerciante - ci hanno chiamato persone perfino da Parigi e da Palermo».


Ma la voglia di festeggiare e tifare è tanta ed aumenta molto di più proprio per la distanza dei propri beniamini e per questo si urlerà più forte.

Tanti gli eventi in programma nei locali pubblici.


A Piazza della Rinascita (Piazza Salotto) sarà allestito un maxischermo come ha annunciato il Comune di Pescara.

«Una scelta dettata in primis da ragioni di ordine pubblico - spiega il sindaco, Marco Alessandrini - I biglietti per Trapani sono stati tutti venduti, facendo sfumare per tantissimi tifosi e cittadini la legittima possibilità di vivere questo momento vicino il più possibile alla nostra squadra. Noi abbiamo voluto fare in modo che la partita fosse il più partecipata possibile».

«E' stato un grande sforzo e sacrificio, ringraziamo Pescara Calcio e prefetto che hanno compreso l'importanza della richiesta, ora aspettiamo una piena collaborazione anche dai tifosi e da quanti vedranno il match in piazza, considerando che piazza della Rinascita, già da venerdì 10 diventerà teatro di un altro grandissimo evento sportivo, Ironman».