SERIE B

Cuore, grinta e spirito Virtus. Il Lanciano rimonta 2 gol al Livorno e raggiunge i play-out

Sotto di 2 gol alla fine del primo tempo i frentani rimontano con Ferrari e Turchi

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

191

Cuore, grinta e spirito Virtus. Il Lanciano rimonta 2 gol al Livorno e raggiunge i play-out




LIVORNO. Festa a metà per la Virtus Lanciano che sotto di 2 gol al Picchi ha rimontato sul 2-2 il Livorno e conquistato l'obiettivo minimo alla vigilia dell'ultima giornata: la qualificazione ai play-out. Gara dalle mille emozioni in terra toscana con gol, espulsioni, alta tensione, festa e lacrime a fine partita.

Inizio di match di marca labronica. Prima Vantaggiato poi Aramu in avvio dalla distanza provano a sorprendere senza fortuna Cragno. Al 17' si fa vivo il Lanciano con Bacinovic che dalla lunga distanza chiama Ricci al difficile intervento.

Al 25' però il Livorno passa in vantaggio. Pallone vagante al limite dell'area e gran botta di Aramu che insacca. La reazione della Virtus è poca cosa e sono i labronici prima a sfiorare e poi a realizzare il punto del 2-0. Calcio di punizione perfetto di Aramu e Cragno battuto per la seconda volta.

Lanciano in ginocchio ma nella ripresa al 22' ecco l'episodio tanto atteso per riaprire la contesa. Fallo in piena area di Ricci su Ferrari: calcio di rigore e rosso diretto per il portiere livornese. Dal dischetto Ferrari non sbaglia. In superiorità numerica aumenta la pressione dei frentani che al 39' trovano l'insperato pareggio. Calcio di punizione da fuori, Pinsoglio (entrato dopo il rosso a Ricci, ndr) si lascia scappare il pallone e da 2 passi Turchi è il più lesto di tutti ad insaccare.

Nel finale succede di tutto: 2 rossi alla Virtus (Giandonato e Di Francesco, ndr) e qualche buona chance per la vittoria del Livorno ma il risultato non cambierà. Lanciano ai play-out contro la Salernitana.

Dramma sportivo invece per il Livorno, che retrocede in Lega Pro dopo lunghi anni di A e B.


LIVORNO-VIRTUS LANCIANO 2-2 (primo tempo 2-0)


MARCATORI: 25'pt e 46'pt Aramu (Li); 24'st Ferrari (La) su calcio di rigore; 39'st Turchi (La).

LIVORNO (3-4-3): Ricci; Ceccherini, Lambrughi, Gasbarro; Moscati, Luci, Schiavone, Antonini (30'st Cazzola); Aramu (7'st Fedato), Vantaggiato, Vajushi (22'st Pinsoglio). A disposizione: Schetino, Vergara, Emerson, Valoti, Palazzi, Comi. Allenatore: Gelain.

VIRTUS LANCIANO (4-3-2-1): Cragno; Salviato, Rigione (32'st Bonazzoli), Amenta, Di Matteo; Vastola (14'st Turchi), Bacinovic (17'st Giandonato), Rocca; Marilungo, Di Francesco; Ferrari. A disposizione: Aridità, Casadei, Di Filippo, Di Nicola, Vitale, Padovan. Allenatore: Maragliulo.

ARBITRO: Luigi Nasca della sezione di Bari (Bottegoni-Prenna).

NOTE: Ammoniti: Bacinovic, Amenta, Ceccherini, Giandonato. Espulsi: 22'st Ricci (Li); 45'st Giandonato (La); 49'st Di Francesco (La). Recupero: 1'pt; 4'st.


Andrea Sacchini