SPORT

Basket. Gara 1 play-off. La festa è tutta del Campli. Amatori Pescara ko

67-55 il finale. Mercoledì 4 maggio decisiva gara 2 a Pescara

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

29

Basket. Gara 1 play-off. La festa è tutta del Campli. Amatori Pescara ko




CAMPLI. Gara 1 di questa Poule A2 2016, contro l’Amatori Pescara e alla fine i farnesi non deludo di fronte il pubblico di casa. Al PalBorgognoni è andato in scena un o dei quarti playoffs più equilibrato della griglia, la Globo-Infoservice Campli e l’Amatori Pescara hanno dato vita a una bella sfida, dove si è visto tanto agonismo e buon basket in questa sfida tutta abruzzese. Primo quarto abbastanza equilibrato, dove gli uomini di coach Millina per tenere testa al gioco avversario e scardinare la difesa di Pescara, danno vita a un quarto molto aggressivo e dinamico fatto di recuperi e accelerazioni a canestro direttamente dal primo passaggio utile. Fanno subito la differenza le accelerazioni del play farnese Bottioni (16 pts – 3 ass – 2 palle recuperate 83% dai liberi – 22 di valutazione Fiba) e la fisicità di Tomasello sotto canestro, che per nulla intimidito da Capitanelli e/o Polonara detta legge sotto le plance con 19 ribalzi recuperati di cui 13 in difesa. Dalla parte dell’Amatori tengono il ritmo il metronomo Rajola, l’esterno Pepe (17 pts) e il concreto Di Donato (16 pts).

Il quarto si chiude su il 15-12 per i padroni, ma nell’aria si capisce benissimo che la sfida si risolverà nell’ultimo quarto. Campli accelera nel secondo parziale e piazza il break di 22-9. Grazie a tanta difesa e molta concretezza in attacco, grazie a Serroni (14 pts), alle rotazioni che danno ossigeno a tutti: Duranti (5 pts); Petrucci (5 pts), Mirone (4 pts). Break costruito anche grazie alla doppia cabina in regia Monturoi & Bottioni, che accelerano e rallentano il ritmo partita a loro piacere. L’Amatori Pescara non interpreta il piano partita come voluto da coach Salvemini, e si sente sembra quasi un colpo da ko quello ricevuto prima dell’intervallo lungo. Secondo quarto che si chiude sul 37-21, tutti negli sposgliatoi. Terzo quarto che vede il pubblico del PalaBorgognoni altamente elettrico e galvanizzato dalla prova dei propri beniamini fino a quel momento. Si ricomincia e si capisce che Pescara ha la pelle tosta, anzi tostissima, infatti difende meglio, trovando in mezzo al quarto, canestri da posizione siderale grazie a Pepe e De Vincenzo (3pts) e soprattutto va spalle a canestro mettendo in difficoltà Campli e sorpassando sul suono di sirena con Capitanelli ( 46-47) con un eloquente 9-26 di parziale.

Ma il quarto finale di Campli è poesia pura. 8-0 di mini parziale nei primi due minuti, Bottioni regala lampi di grande classe, Serroni aggiunge ancora più completezza all’attacco mettendo due bombe chiave e prendendosi, un fallo da tre liberi dal giovane Timperi (5pts); Petrazzuoli diventa sempre più coriaceo e Tomasello da buon romano sembra un gladiatore (22 di valutazione Fiba finale). Pescara forza da lontano senza andare più vicino a canestro e i padroni di casa scappano via per il 67-55 finale. Si decide tutto in gara due mercoledì 4 maggio ore 21 Pala Electra Pescara.


Globo Infoservice - Amatori Pescara 67-55 (15-12, 22-9, 9-26, 21-8)


Globo Infoservice: Giovanni Montuori, Riccardo Bottioni 16 (4/9, 1/1), Bruno Duranti 5 (0/3, 1/1), Onorio Petrazzuoli 12 (4/9, 1/6), David Petrucci 5 (1/2 da tre), Antonio Serroni 14 (1/4, 3/10), Daniele Tomasello 11 (5/9 da due), Federico Ruggiero, Matteo Stucchi, Gabriele Mirone 4 (2/4 da due)
Tiri Liberi: 14/15 – Rimbalzi: 43 28+15 (Daniele Tomasello 19) – Assist: 9 (Riccardo Bottioni, Antonio Serroni 3)

Amatori Pescara: Simone Pepe 17 (1/3, 3/9), Stefano Rajola 1 (0/1, 0/4), Giangiacomo De Vincenzo 3 (1/4 da tre), Cristian Di Fonzo, Emidio Di Donato 16 (5/7, 2/6), Matteo Bini 2 (1/3, 0/2), Andrea Capitanelli 9 (2/6, 0/1), Valerio Polonara 2 (1/2, 0/2), Marco Timperi 5 (1/5, 1/3), Matteo Timperi
Tiri Liberi: 12/18 – Rimbalzi: 32 20+12 (Simone Pepe 7) – Assist: 9 (Stefano Rajola 5)