IL CAMPIONATO

Serie B. Il cuore non basta. La Virtus Lanciano cede 2-1 con l'Avellino al Biondi

Salvezza sempre più difficile. Non basta un bel secondo tempo in 10 uomini

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

68

Serie B. Il cuore non basta. La Virtus Lanciano cede 2-1 con l'Avellino al Biondi




LANCIANO. Non bastano un cuore grandissimo e tantissime occasioni nella ripresa. Al Biondi la Virtus Lanciano viene superata 2-1 da un Avellino cinico e spietato nell'approfittare degli errori della difesa rossonera.

Partenza equilibrata con l'Avellino che però parte col piglio giusto. All'11' la gara è già durissima per la Virtus Lanciano. Chiara occasione da gol per Mokulu che viene steso in area da Amenta. Per Martinelli è penalty e soprattutto rosso diretto per il difensore frentano. Cragno è eccezionale 2 volte prima sul penalty di Mokulu e poi sul primo tentativo di Gavazzi ma non più nulla sulla seconda ribattuta di Mokulu.

Avellino sul velluto e al 21' arriva anche il 2-0. Punizione di Insigne per per la testa di Joao Silva che in pallonetto beffa Cragno.

La gara sembra chiusa ma lo spirito della Virtus è incrollabile e al 25' accorcia le distanze. Calcio di rigore anche per il Lanciano per una tratttenuta in area di Jidayi. Dal dischetto male Ferrari ma sulla ribattuta Di Francesco insacca: 1-2.

E' il momento migliore dei frentani che sfiorano il pari 2 minuti dopo con una incornata di Vastola che termina di poco a lato.

Nel finale di frazione prima l'Avellino sfiora il 3-1 (tiro da fuori di poco impreciso di Bastien, ndr) e poi i rossoneri creano una chance solare per il 2-2. Azione confusa a seguito di un calcio piazzato con il pallone che prima colpisce la traversa e poi non trova nessun giocatore del Lanciano pronto alla battuta a rete.

Monologo rossonero nella ripresa. Al 6' Di Francesco tutto solo davanti a Frattali si lascia anticipare dal pronto ripiegamento di un difensore. Al 40' Bonazzoli esalta i riflessi del portiere irpino. Per l'Avellino soltanto un tentativo di Insigne al 27' con Insigne che ha sparato da buona posizione addosso a Cragno.


VIRTUS LANCIANO-AVELLINO 1-2 (primo tempo 1-2)


MARCATORI: 13'pt Mokulu (Av); 21'pt Joao Silva (Av); 27'pt Di Francesco (La).

VIRTUS LANCIANO (4-3-2-1): Cragno; Salviato, Aquilanti, Amenta, Di Matteo; Vastola (22'st Milinkovic), Bacinovic, Vitale (15'pt Rigione); Marilungo, Di Francesco; Ferrari (40'pt Bonazzoli). A disposizione: Casadei, Turchi, Di Filippo, Padovan, Rocca, Giandonato. Allenatore: Maragliulo.

AVELLINO (4-3-1-2): Frattali; Biraschi, Jidayi, Chiosa, Visconti; D'Angelo, Arini, Gavazzi (26'pt Bastien); Insigne; Mokulu (33'st D'Attilio), Joao Silva. A disposizione: Offredi, Bianco, Nica, Pucino, Ventola, Sbaffo. Allenatore: Tesser.

ARBITRO: Daniele Martinelli della sezione di Roma 1 (Raparelli-Caliari).

NOTE: Presenti sugli spalti circa 3mila spettatori con rappresentanza ospite. Ammoniti: Ferrari, Cragno, D'Angelo, Jidayi, Arini, Biraschi. Espulso: 12'pt Amenta (La).


Andrea Sacchini