SERIE B

La Virtus Lanciano non demorde. Cagliari costretto al pari interno (1-1)

Ferrari pareggia il punto del vantaggio di Sau. Salvezza ancora possibile

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

61

 La Virtus Lanciano non demorde. Cagliari costretto al pari interno (1-1)




CAGLIARI. Affossato dalla penalizzazione pesante ricevuta in settimana (-5), la Virtus Lanciano tira fuori gli artigli e con una prestazione cuore, grinta e sostanza strappa un prezioso 1-1 a Cagliari.

Partenza subito in salita per gli uomini di Maragliulo. Al 7' ecco il vantaggio dei sardi con Sau, che con il destro al volo incenerisce l'ex della contesa Cragno. La reazione del Lanciano è veemente. Al 13' Ferrari si fa trovare pronto e prova con un dolce pallonetto a scavalcare Storari: palla fuori di poco. Risposta del Cagliari al 26' con Joao Pedro che da buona posizione costringe Cragno al primo difficile intervento del pomeriggio.

Al 38' il pareggio meritato dei frentani. Bacinovic pesca in area Ferrari che supera Ceppitelli e fa secco Storari: 1-1.

Nella ripresa è la Virtus a sfiorare il sorpasso. Dal limite Vastola colpisce in pieno la traversa. Nel finale ottima gestione degli abruzzesi, che resistono agli attacchi del Cagliari e portano a casa un prezioso punto per la salvezza.


CAGLIARI-VIRTUS LANCIANO 1-1 (primo tempo 1-1)


MARCATORI: 8'pt Sau (Ca); 38'pt Ferrari (La).

CAGLIARI (4-3-1-2): Storari; Pisacane, Ceppitelli (1'st Salamon), Capuano, Murru; Munari, Di Gennaro (9'st Fossati), Deiola; Joao Pedro; Sau (23'st Tello), Giannetti. A disposizione: Rafael, Balzano, Krajnc, Barreca, Cinelli, Cerri. Allenatore: Rastelli.

VIRTUS LANCIANO (4-3-2-1): Cragno; Salviato, Aquilanti, Amenta, Di Matteo; Vastola (34'st Giandonato), Bacinovic, Di Matteo; Marilungo, Di Francesco (41'st Milinkovic); Ferrari. A disposizione: Aridità, Casadei, Turchi, Bonazzoli, Di Filippo, Rigione, Padovan. Allenatore: Maragliulo.

ARBITRO: Daniele Minelli della sezione di Varese (Soricaro-Cangiano).

NOTE: Presenti sugli spalti circa 14mila spettatori con rappresentanza ospite. Ammoniti: Sau, Vastola. Espulsi: nessuno. Recupero: 1'pt;


Andrea Sacchini