SPORT

Calcio a 5. Svanisce in semifinale il sogno del Pescara nella Uefa Futsal cup

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

100

Calcio a 5. Svanisce in semifinale il sogno del Pescara nella Uefa Futsal cup


ABRUZZO. Eliminato, ma a testa alta. Il Pescara perde la possibilità di andarsi a giocare la finale di Uefa Futsal Cup: al Palacio Multiusos di Guadalajara, la squadra di Fulvio Colini deve inchinarsi 4-2 agli spagnoli padroni di casa dell’Inter Movistar, che domenica (ore 20.30) si contenderanno il trofeo con i russi dello Ugra Yugorsk. Per i campioni d’Italia c’è comunque l’opportunità di chiudere al terzo posto vincendo la finale per il bronzo contro il Benfica (ore 18, diretta Eurosport 2), sconfitto ai rigori e a cui non è bastata la doppietta dell’azzurro Alessandro Patias. 

Colini parte in quintetto con Capuozzo, Rescia, Rogerio, Calderolli e Cuzzolino. Il portiere è bravo in apertura su Cardinal; poco dopo, altro tentativo (stavolta su punizione) del portoghese e altro intervento del numero uno pescarese. Gli abruzzesi si fanno vivi al 5’16’’: Canal pesca Grello, che ci prova con il tacco. Jesus Herrero si difende in corner. Dopo un pallonetto alto di Rivillos, il Pescara trova il vantaggio proprio con Canal, liberato al tiro da un assist illuminante di Cuzzolino: destro chirurgico e palla in rete. L’Inter Movistar, trascinata dal pubblico di casa, non sta però a guardare: 2’20’’ dopo arriva il pari, firmato da Ricardinho, servito da Ortiz dopo che Capuozzo aveva respinto la prima conclusione del numero 2. La partita si mantiene equilibrata, con il Pescara che gioca senza alcun timore: Rafael prova il break, ma è costretto ancora a fare i conti con il buon piazzamento di Capuozzo. Che però non può nulla all’11’35’’, quando gli spagnoli si riportano in vantaggio sull’asse portoghese Ricardinho-Cardinal: assist da rimessa laterale di “O’magico”, destro rasoterra del pivot. Il Pescara, al 14'06’’, commette il sesto fallo con Cuzzolino (anche ammonito), ma Ricardinho calcia a lato il tiro libero.

La ripresa si apre nel modo peggiore per il Pescara: passano solo 33 secondi e Rafael, su assist di Rivillos, appoggia comodamente in rete per il 3-1. I gol potrebbero diventare quattro, ma Capuozzo è prima fortunato sul destro di Cardinal (palo) poi compie un miracolo sul tentativo di tap in. Altro legno della squadra di Velasco: stavolta è l’incrocio a negare il poker a Darlan, prima che Jesus Herrero dica di no a Rescia. A 5’40’’ dalla fine,  dentro Grello  portiere di movimento: mossa che si rivela azzeccata perché, dopo un salvataggio sulla linea della difesa di Velasco su tiro a botta sicura di Rogerio, Grello serve a Salas l’assist che vale il 3-2 e 2'42’’ di speranza. Speranza che svanisce però al 19’53’’, quando Rivillos sfrutta l’assist di Cardinal e manda i titoli di coda. Per il Pescara, ora, l’obiettivo è salire sul podio. 


PESCARA-INTER MOVISTAR 2-4 (1-2 p.t.) 

PESCARA: Capuozzo, Rescia, Rogerio, Rogerio, Calderolli, Cuzzolino, Ercolessi, Leggiero, Caputo, Salas, Canal, Borruto, Grello, Nicolodi. All. Colini 

INTER MOVISTAR: Jesus Herrero, Ortiz, Ricardinho, Rafael, Cardinal, Humberto, Lolo, Shiraishi, Pola, Rivillos, Borja, Darlan, Gonzalez, Luis Amado. All. Velasco

MARCATORI: 5'48'' p.t. Canal (P), 8'08'' Ricardinho (I), 11'33'' Cardinal (I), 0'33'' s.t. Rafael (I), 17'18'' Salas (P), 19'53'' Rivillos (I)

AMMONITI: Shiraishi (I), Rogerio (P), Cuzzolino (P), Salas (P), Grello (P)

ARBITRI: Saša Tomić (Croazia), Bogdan Sorescu (Romania), Cédric Pelissier (Francia)

NOTE: al 14'06'' Ricardinho (I) calcia a lato un tiro libero


UGRA YUGORSK-BENFICA 7-6 d.t.r. (4-4 d.t.s., 3-3 al 40', 0-1 p.t.)
UGRA YUGORSK: Kupatadze, Shayakhmetov, Lyskov, Marcenio, Chishkala, Eder Lima, Afanasyev, Robinho, Katata, Niyazov, Signev, Davydov, Caio. All. Kakà

BENFICA: Juanjo, Chaguinha, Wilhelm, Rafael Henmi, Patias, Cristiano, Fabio Cecilio, Gonçalo, Alan Brandi, Mario Freitas, Jefferson, Ré, Bebe. All. Rocha

MARCATORI: 14'13'' p.t. Chaguinha (B), 0'33'' p.t. Lyskov (U), 9'34'' Signev (U), 11'04'' Patias (B), 11'15'' Afanasyev (U), 17'29'' Jefferson (B), 0'13'' p.t.s. Patias (B), 1'36'' Katata (U)

SEQUENZA RIGORI: Patias (B) gol, Marcenio (U) gol, Wilhelm (B) gol, Shayakhmetov (U) gol, Rafael Henmi (B) palo, Robinho (U) gol

ESPULSI: Kupatadze (U) al 5'34'' s.t. per comportamento non regolamentare

AMMONITI: Signev (U), Rafael Henmi (B)

ARBITRI: Pascal Lemal (Belgio), Cédric Pelissier (Francia), Bogdan Sorescu (Romania)


UEFA FUTSAL CUP – FINAL FOUR 
Guadalajara (Spa), 22-24 aprile

SEMIFINALI – VENERDI’ 22 APRILE
Ugra Yugorsk (Rus)-Benfica (Por) 7-6 d.t.r.
PESCARA-Inter Movistar (Spa) 2-4

FINALI – DOMENICA 24 APRILE 
3°/4° posto Benfica-PESCARA ore 18 (diretta Eurosport 2)
1°/2° posto Ugra-Yugorsk-Inter Movistsar ore 20.30 (diretta Eurosport 2)