IL CAMPIONATO

Serie B. La Virtus Lanciano fa ancora festa: Ferrari e Marilungo stendono il Cesena

Proteste ospiti per il rigore generoso con annessa espulsione di Perico

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

131

Serie B. La Virtus Lanciano fa ancora festa: Ferrari e Marilungo stendono il Cesena




LANCIANO. Dopo un primo tempo difficile, la Virtus Lanciano esce alla distanza e costringe alla resa 2-0 anche la corazzata Cesena. Altri punti fondamentali in chiave salvezza, con il quintultimo posto ora distante ben 5 lunghezze.

Subito Cesena estremamente intraprendente con i frentani contretti alla difensiva. Subito al secondo la prima grossa occasione per gli ospiti. Controlla male Marilungo in uscita e Ragusa da posizione decentrata, ostacolato da un difensore rossonero, spara sul fondo.

Trascorsa la paura iniziale, col passare dei minuti prende coraggio la Virtus, compatta e subito pronta a portare il pressing fino all'area di rigore avversaria.

Quando accelera però il Cesena fa sempre paura. Al minuto 17 Ragusa dalla lunga distanza impegna Cragno in 2 tempi.

Al 28' altra accelerazione dell'imprendibile Ragusa che ancora da posizione decentrata, complice una deviazione, conclude fuori.

Al 33' altra buona chance per gli ospiti. Traversone di Renzetti per Ciano che tutto solo col piattone alza troppo la mira. Due minuti dopo ancora Ragusa dalla sinistra non trova nessun compagno pronto alla deviazione nel mezzo.

Finalmente Lanciano al 39'. Ferrari dai 20 metri non ci ci pensa su due volte e sfiora il palo alla destra di Agliardi.

In pieno recupero la svolta della gara. Fallo presunto in area di Perico su Di Matteo. Per Nasca è calcio di rigore e rosso (sicuramente esagerato, ndr) per il difensore cesenate. Dal dischetto Ferrari non sbaglia e porta avanti i suoi. Proteste dei bianconeri.

Nella ripresa il Cesena non sembra in avvio avere la forza per impensierire un undici frentano compatto e ben organizzato in difesa. È invece il Lanciano ad andare ad un passo dal raddoppio al 15' con Vitale, che dal limite a giro sfiora il palo a portiere battuto.

Al 32' la più nitida palla gol per il pari ospite. Palla vagante in area e Djuric da 2 passi a porta spalancata conclude troppo debole favorendo il ritorno di Cragno.

Gol mangiato, gol subito e appena 2 minuti dopo arriva il gol del 2-0 frentano che chiude la gara. Azione elaborata, cross col contagiri di Vastola (da poco entrato per Rocca, ndr) per il tuffo di testa di Marilungo che realizza la classica rete dell'ex.

Al 38' secondo rosso di giornata questa volta comminato ai danni di Di Francesco per una trattenuta a centrocampo.

Succede poco o nulla nel finale con i frentani che hanno controllato la partita senza grandi difficoltà.


VIRTUS LANCIANO-CESENA 2-0 (primo tempo 1-0)


MARCATORI: 47'pt Ferrari (La) su calcio di rigore; 34'st Marilungo (La).

VIRTUS LANCIANO (4-3-2-1): Cragno; Aquilanti, Rigione, Amenta, Di Matteo; Rocca (25'st Vastola), Bacinovic, Vitale (35'st Giandonato); Marilungo (35'st Bonazzoli), Di Francesco; Ferrari. A disposizione: Casadei, Salviato, Di Filippo, Padovan, Di Benedetto, Milinkovic. Allenatore: Maragliulo.

CESENA (4-2-3-1): Agliardi; Perico, Lucchini, Magnusson, Renzetti; Sensi (39'pt Kessie), Kone; Ciano (19'st Garritano), Rosseti (9'st Fontanesi), Ragusa; Djuric. A disposizione: Gomis, Valzania, Caldara, Falasco, Capelli, Severini. Allenatore: Drago.

ARBITRO: Luigi Nasca della sezione di Bari (Colella-Cangiano).

NOTE: Presenti sugli spalti circa 2.500 spettatori. Ammoniti: Di Francesco, Lucchini, Ragusa, Giandonato. Espulsi: 46'pt Perico (Ce); 37'st Di Francesco (La). Recupero: 3'pt; 4'st.


Andrea Sacchini