IL CAMPIONATO

Serie B. Il Pescara cerca riscatto col Trapani. Lanciano: altri punti pesanti da Como?

Turno infrasettimanale ricco di insidie per gli abruzzesi

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

110

Serie B. Il Pescara cerca riscatto col Trapani. Lanciano: altri punti pesanti da Como?


ABRUZZO. Con spirito e soprattutto obiettivi completamente opposti, Pescara e Virtus Lanciano scendono in campo questa sera nel turno infrasettimanale della Serie B a caccia rispettivamente di riscatto e conferme. I biancazzurri, vittime di una serie incredibile di errori difensivi e di sfortune, allo stadio Adriatico ospitano il Trapani per rompere la negativa serie di 4 partite senza vittorie. Il burrascoso post gara con l'Ascoli non ha portato conseguenze disciplinari tra le fila dell'undici di Massimo Oddo, che potrà contare su quasi tutta la rosa. Eccezion fatta Campagnaro e Crescenzi, per i quali si tenterà il recupero per la trasferta di sabato a Vercelli. Le 3 gare in una settimana probabilmente indurranno mister Oddo a qualche cambio. Dopo le papere di sabato, nuova chance tra i pali per Fiorillo. In difesa Fornasier favorito su Coda (che non ha un'ora di gioco nelle gambe, figurarsi 2 partite in 3 giorni, ndr) per far coppia con Zuparic con Mazzotta e Zampano scelte obbligate ai terzini. A centrocampo Bruno in luogo di Torreira con Verre e Mandragora a centrocampo. In avanti Benali e Caprari in appoggio di Lapadula.

Oddo ha convocato i portieri Aldegani, Aresti e Fiorillo; i difensori Coda, Fornasier, Mazzotta, Zampano, Vitturini e Zuparic; i centrocampisti Benali, Bruno, Mandragora, Selasi, Torreira, Verre e Acosta; gli attaccanti Cappelluzzo, Caprari, Lapadula, Mitrita e Verde.

Ancora fuori dalla lista convocati Cocco, ormai ai margini del progetto tecnico del Pescara.

Nel Trapani del grande ex Serse Cosmi spazio a Coronado trequartista dietro il tandem Citro-Petkovic. Per la trasferta in terra d'Abruzzo, chiamati i portieri Nicolas, Geria e Fulignati; i difensori Perticone, Daì, Pagliarulo, Scognamiglio, Fazio, Camigliano, Pastore, Rizzato e Accardi; i centrocampisti Scozzarella, Ciaramitaro, Coronado, Nizzetto, Eramo e Cavagna; gli attaccanti Montalto, Citro, Petkovic e De Cenco.

Fischio d'inizio questa sera alle ore 20,30 allo stadio Adriatico di Pescara.


VIRTUS LANCIANO. DOPO L'EXPLOIT COL BARI SI CERCA IL BIS A COMO


I 3 punti con il Bari sofferti ma meritati per impegno e sacrificio hanno proiettato la Virtus Lanciano vicina all'uscita dalla zona play-out. Un traguardo impensabile fino a un mese fa quando, dopo l'esonero di D'Aversa, la Lega Pro sembrava una quasi certezza. Maragliulo invece ha stupito con 3 vittorie in 4 partite e un atteggiamento mai domo al cospetto di compagini sulla carta superiori ai rossoneri. Il difficile però arriva adesso, a partire dalla delicata trasferta di questa sera a Como. In palio punti pesantissimi per la classifica, con i biancazzurri ormai all'ultima spiaggia.

Come annunciato da Maragliulo in conferenza stampa, possibili dei cambi rispetto all'undici che ha superato al Biondi il Bari. Davanti a Cragno dovrebbero agire da destra a sinistra Aquilanti, Amenta, Rigione e Di Matteo. A centrocampo Vitale e Rocca sono i favoriti con la batteria di trequartisti dietro l'unica punta Ferrari formata da Di Francesco, Marilungo e Milinkovic. Outsider Bonazzoli che potrebbe prendere il posto di Marilungo o Ferrari.

Il tecnico dei frentani ha convocato i portieri Cragno, Aridità e Casadei; i difensori Amenta, Aquilanti, Boldor, Di Filippo, Di Matteo e Rigione; i centrocampisti Bacinovic, Di Francesco, Giandonato, Milinkovic, Rocca, Vastola e Vitale; gli attaccanti Bonazzoli, Ferrari, Marilungo, Padovan e Turchi.

Como schierato da Festa secondo i canoni del 4-3-1-2 con Ghezzal dietro Pettinari e Ganz. In porta il gioiellino di proprietà dell'Udinese Scuffet.


Andrea Sacchini