IL CAMPIONATO

Serie B. Altra impresa della Virtus Lanciano. Ferrari stende il Bari al Biondi

Decisivo un gol del centravanti nella ripresa. Bari fuori dai play-off

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

81

Serie B. Altra impresa della Virtus Lanciano. Ferrari stende il Bari al Biondi




LANCIANO. Grande impresa della Virtus Lanciano che tra mille difficoltà ha superato allo stadio Biondi 1-0 il Bari, facendolo scivolare fuori dalla zona play-off. Decisivo un gol di Ferrari nella ripresa, dopo alcune buone chance fallite dai galletti nei primi 45 di gioco. Prestazione di grande sostanza e sacrificio dell'undici di Primo Maragliulo, che ha saputo resistere all'urto del più forte Bari e ha saputo colpire nel momento giusto. Finale al cardiopalma con difesa attenta e tantissimo cuore dei rossoneri.

Parte meglio il Bari. Al nono conclusione da distanza siderale di Sansone e parata in 2 tempi di Cragno. Due minuti dopo dribbling stretto di Puscas in area e ripiegamento difensivo decisivo di Amenta. Al 20esimo Cragno miracoloso su punizione dal limite meravigliosa di Sansone.

Prima azione della Virtus Lanciano al minuto 26. Punizione precisa di Bacinovic per la testa di Di Francesco che sfiora il bersaglio grosso. Due minuti dopo Vastola da 2 passi chiama al difficile intervento Micai.

Brivido per i rossoneri al 32esimo. Da posizione privilegiata Valiani colpisce in pieno la traversa. Risposta del Lanciano 3 minuti dopo: Aquilanti in beata solitudine non inquadra lo specchio della porta sugli sviluppi di un corner.

Al 37esimo altra respinta da campione di Cragno che dice di no ad una conclusione ravvicinata di Puscas.

Nella ripresa scendono i ritmi e ad approfittarne sono gli abruzzesi che passano in vantaggio al minuto 18 grazie ad una rete meravigliosa di Ferrari. Nel finale il Lanciano resiste e porta a casa 3 punti fondamentali per morale e classifica.


VIRTUS LANCIANO-BARI 1-0 (primo tempo 0-0)


MARCATORE: 18'st Ferrari (La).

VIRTUS LANCIANO (4-2-3-1): Cragno; Salviato (18'pt Rigione), Aquilanti, Amenta, Di Matteo; Bacinovic (26'st Vitale), Rocca; Di Francesco, Marilungo, Vastola (22'st Turchi); Ferrari. A disposizione: Aridità, Boldor, Di Filippo, Giandonato, Milinkovic, Bonazzoli. Allenatore: Maragliulo.

BARI (4-3-3): Micai; Cissokho, Rada, Tonucci, Di Noia; Dezi (31'st Boateng), Valiani, Defendi (17'st Gentsoglou); Sansone (21'st Rosina), Puscas, De Luca. A disposizione: Guarna, Romizi, Donati, Donkor, Lazzari. Allenatore: Camplone.

ARBITRO: Riccardo Ros della sezione di Pordenone.

NOTE: Presenti sugli spalti circa 2mila spettatori. Ammoniti: Bacinovic, Vastola, Turchi, Rosina, Di Noia. Espulsi: nessuno.


Andrea Sacchini