Rugby. L'Aquila mai in partita. Calvisano vince sul velluto 61-3

I neroverdi tornano in Abruzzo con una sconfitta molto pesante

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

27

Rugby. L'Aquila mai in partita. Calvisano vince sul velluto 61-3


CALVISANO. Torna in Abruzzo con una sconfitta pesante L'Aquila Rugby Club, che al “Peroni Stadium” di Calvisano (Brescia) perde contro i campioni d'Italia in carica. Finisce 61-3 in una gara sostanzialmente decisa nei primi quaranta minuti di gioco.

I padroni di casa partono a mille e realizzano quattro mete, con Matteo Minozzi – tra i migliori in campo – Giacomo De Santis e due del capitano Tommaso Castello per il 21-0 a metà del primo tempo, che ipoteca il risultato finale. L'Aquila fatica nel possesso e soffre le penetrazioni efficaci delle terze linee Renato Giammarioli e Jimmy Tuivaiti. Al 22' si affaccia L'Aquila nella ventidue avversaria, ma da una touche persa nasce la quinta meta. Qualche minuto più tardi arrivano i primi e ultimi punti per i neroverdi, con un piazzato dell'estremo Alberto Bonifazi, per una punizione fischiata dall'arbitro per fuorigioco. Si va negli spogliatoi sul 40-3.

Nella ripresa tanti cambi da entrambe le parti e la squadra neroverde prende coraggio: chiude gli spazi, lotta in mischia e gioca alla mano. Una meta in avvio allunga per il Calvisano sul 47-3 ma poi i padroni di casa non riescono più a siglare mete fino agli ultimi minuti, quando allungano con le ultime due marcature, grazie anche alla superiorità numerica virtù del giallo alla prima linea neroverde Nico Breglia.

“Abbiamo regalato tre mete nel primo tempo – sottolinea amareggiato nel dopo-gara l'head coach Ludovic Mercier – questa è stata la partita più brutta che abbiamo giocato fino ad oggi, e l'abbiamo fatto contro una squadra sicura nei movimenti e bella da vedere. Alcuni giocatori oggi ci hanno messo la testa, e stanno crescendo, è questa l'unica nota positiva”.

“Stiamo cercando ancora un equilibrio, siamo in ritardo perché cresciamo troppo lentamente, e dobbiamo lavorare ancora, in vista di sabato prossimo. Il campionato è lungo e difficile”, conclude l'allenatore.

Sabato 5 dicembre, con fischio di inizio alle ore 15, il club chiama a raccolta tutti i tifosi per la partita contro i Lyons Piacenza, tappa importante per il difficile cammino verso la salvezza.


Rugby Calvisano v L'Aquila Rugby Club 61-3 (40-3)

Marcatori: P.t. 7' M Minozzi tr Buscema (7-0), 15' M Castello tr Buscema (14-0), 17' M De Santis tr Buscema (21-0), 22' M Castello tr Buscema (28-0), 25' Cp Bonifazi (28-3), 28' M tecnica Calvisano tr Buscema (35-3), 38' M Morelli (40-0). S.t. 5' M Costanzo tr Buscema (47-3), 33' M Luus tr Minozzi (54-3), 35' M Susio tr Buscema (61-3)

Rugby Calvisano: Minozzi, De Santis, Canavosio (70' Buscema), Castello (c)(41' Susio), Di Giulio D., Buscema (69' Chiesa), Raffaele, Tuivaiti (42' Vezzoli), Giammarioli, Belardo (69' Archetti), Andreotti, Cavalieri (41' Beccaris), Costanzo (47' Riccioni), Morelli (55' Luus), Panico (47' Violi).

All. Brunello


L'Aquila Rugby Club: Bonifazi, Panetti, Cortés, Perju (8' Erbolini, 10' Perju), Ciofani (78' Erbolini), Matzeu (c)(47' Biffi), Carnicelli (52' Speranza), Boccardo, Vaschi, Ciotoli (41' Casolari), Sirbe, Flammini (41' D'Onofrio), Badalicescu (37' Montivero), Rettagliata (60' Marchetto), Breglia.

A disposizione: Rossi.

All. Mercier

Arbitro: sig. Schipani Vincenzo di Benevento.

Gdl: Rizzo (Ferrara), Laurenti (Bologna)

Qu: Poggipolini (Bologna)

Cartellini: 66' giallo Breglia

Man of the match: Giammarioli (Calvisano)