CALCIO

Serie B. L'impegno non basta. Il Cesena supera in scioltezza (2-0) la Virtus Lanciano

A segno Perico e Kessie. Rossoneri poco incisivi dalle parti di Gomis

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

34

Serie B. L'impegno non basta. Il Cesena supera in scioltezza (2-0) la Virtus Lanciano


CESENA. Tutto facile per il Cesena che in casa ha superato in scioltezza 2-0 la Virtus Lanciano per effetto delle reti (una per tempo) di Perico e Kessie.

In avvio è subito e soltanto monologo bianconero. Al primo Ciano su suggerimento di Djuric non inquadra lo specchio della porta. Al quarto è il turno di Djuric ce chiama al primo importante intervento Aridità. Al minuto 7 è Sensi a tentare la gioia personale: palla alta non di molto.

Al 27esimo il vantaggio meritato del Cesena. Show sulla sinistra di Ragusa, palla che arriva a Renzetti che disegna un cross perfetto per la testa di Perico: 1-0.

Nel finale di frazione la Virtus prova a rientrare in partita ma costruisce soltanto 2 conclusioni velleitarie dalla distanza di Paghera. Poi in pieno recupero sugli sviluppi di un corner di Mammarella decisivo Capelli nella respinta appostato sulla linea di porta.

Molto meglio il Lanciano nel secondo tempo e costruisce con Ferrari la palla più nitida per il possibile pareggio: Ferrari tutto solo davanti a Gomis sparacchia malamente addosso al portiere. Poi alla mezz'ora il 2-0 di Kessie ha chiuso la contesa.


CESENA-VIRTUS LANCIANO 2-0 (primo tempo 1-0)

MARCATORI: 27'pt Perico (Ce); 30'st Kessie (Ce).

CESENA (4-2-3-1): Gomis; Perico, Capelli, Caldara, Renzetti; Kessie, Sensi (24'st Cascione); Ciano, Kone, Ragusa (17'st Garritano); Djuric (42'st Succi). A disposizione: Agliardi, Lucchini, Mazzotta, Moncini, De Col, Magnusson. Allenatore: Drago.

VIRTUS LANCIANO (4-3-3): Aridità; Pucino, Aquilanti, Amenta, Mammarella; Ze Eduardo, Paghera, Di Cecco (26'st Lanini); Piccolo (38'st Di Matteo), Ferrari, Di Francesco (11'st Marilungo). A disposizione: Casadei, Bacinovic, De Silvestro, Rigione, Vastola, Crecco. Allenatore: D'Aversa.

ARBITRO: Saia della sezione di Palermo.

NOTE: Presenti sugli spalti circa 10mila spettatori. Ammoniti: Ragusa, Ciano, Capelli, Pucino, Amenta. Espulsi: nessuno.