CALCIO

Serie B. Doppio rigore di Geijo e la Virtus Lanciano va ko a Brescia (2-1)

I frentani partono bene poi crollano nella ripresa. Mammarella espulso

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

52

Serie B. Doppio rigore di Geijo e la Virtus Lanciano va ko a Brescia (2-1)

BRESCIA. Con due calci di rigore realizzati da Geijo (il secondo molto discusso che ha portato anche all'espulsione di Mammarella per proteste, ndr) il Brescia supera 2-1 una Virtus Lanciano buona per un tempo.

Neanche 14 secondi di gioco e prima clamorosa opportunità per il Brescia. Sbaglia tutto Rigione nel contrasto con Geijo che si invola a tu per tu con Aridità: decisiva la respinta in corner del portiere frentano. Ancora Brescia al secondo minuto con Morosini che da fuori sfiora il bersaglio grosso. Prima risposta del Lanciano al 12esimo con una bella conclusione di Ze Eduardo che termina tra le braccia di Minelli.

Al 16esimo bella combinazione offensiva dal limite di Rosso che impegna Aridità in una parata plastica.

Al 23esimo la grande chance per il vantaggio è per gli abruzzesi. Cross preciso nel mezzo di Di Francesco per Ferrari che gira sotto misura addosso a Minelli. Due minuti dopo rasoiata dal limite di Paghera che non sorprende ancora una volta l'estremo difensore bresciano.

Al 29esimo forse la più nitida palla gol per l'1-0 frentano. Corner col contagiri di Mammarella e inserimento senza palla di Amenta che sfiora il palo a portiere ormai battuto.

Poi al 33esimo ecco il vantaggio meritato della Virtus Lanciano. Contropiede magistrale condotto da Ferrari, tacco per l'inserimento di Di Francesco che in diagonale fredda Minelli.

In campo c'è solo e soltanto il Lanciano. Al 38esimo Di Francesco di testa su corner di Mammarella spara di poco sul fondo di testa.

Al 40esimo però una sciocchezza di Rigione rimette in partita il Brescia. In piena area Geijo viene steso dal centrale rossonero e per Martinelli è calcio di rigore. Dal dischetto lo stesso centravanti di proprietà dell'Udinese non sbaglia e porta i suoi all'1-1.

Al 13esimo altro episodio che cambia la storia della gara, ancora una volta favorevole ai padroni di casa. Contrasto in area tra Pucino e il neo-entrato Embalo: nessun dubbio per il fischietto romano che assegna il secondo rigore di giornata al Brescia. Dagli undici metri Geijo di nuovo non sbaglia: 2-1. Nel parapiglia successivo all'assegnazione del rigore, rosso diretto per proteste a Mammarella, con i rossoneri costretti ad inseguire in inferiorità numerica.

Gli abruzzesi sbandano e Morosini al 20esimo ha la ghiotta occasione per chiudere la gara: conclusione in piena area che termina la propria corsa sul palo. Al minuto 34 secondo legno di giornata del centrocampista bresciano su conclusione ravvicinata, poi disinnescata da Aridità. Nel finale succede davvero poco con il Brescia in completo controllo della gara.

BRESCIA-VIRTUS LANCIANO 2-1 (primo tempo 1-1)

MARCATORI: 33'pt Di Matteo (La); 42'pt e 15'st Geijo (Br) entrambi su calcio di rigore.

BRESCIA (4-2-3-1): Minelli; Venuti, Caracciolo, Castellini, Coly; Dall'Oglio (45'pt H'Maidat), Martinelli; Kupisz, Morosini, Rosso (12'st Embalo); Geijo (32'st And. Caracciolo). A disposizione: Arcari, Somma, E. Lancini, Abate, Camilleri, Marsura. Allenatore: Boscaglia.

VIRTUS LANCIANO (4-3-3): Aridità; Pucino, Amenta, Rigione, Mammarella; Ze Eduardo, Paghera (38'st Marilungo), Crecco (31'st Lanini); Di Matteo, Ferrari, Di Francesco (10'st Piccolo). A disposizione: Casadei, Turchi, De Silvestro, Di Filippo, Vastola, Di Cecco. Allenatore: D'Aversa.

ARBITRO: Daniele Martinelli della sezione di Roma 2 (Citro-Fiore).

NOTE: Presenti sugli spalti circa 6mila spettatori. Ammoniti: Rigione, Martinelli, Pucino, Di Matteo. Espulso: 14'st Mammarella (La). Recupero: 2'pt; 4'st.


Andrea Sacchini