Basket. Continuano i test precampionato di Proger Chieti e Roseto

I teatini battono Recanati. Sharks: vittoria al Memorial Di Annunzio

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

37

Basket. Continuano i test precampionato di Proger Chieti e Roseto

ABRUZZO. Inizio buono per le Furie con Gigi Sergio in grande evidenza. Buona circolazione di palla per Chieti che attacca il ferro con continuità. Per i leopardiani le triple di un ispirato Gibson che tengono in vita la squadra di casa. Sergio prova a far scappare i teatini sul 15-20, ma Recanati si rifà sotto con le belle giocate di Gibson che infila 2 triple e riporta avanti Recanati per 22-20, coach Galli chiama time out. Attacco fluido per la Proger ma in difesa si fa fatica a contenere uno scatenato Gibson. Dopo il Time out Chieti Zeek Armwood suona la carica con una schiacciata delle sue, finisce il primo mini parziale sul 24-25 per Chieti. Già in doppia cifra Gigi Sergio con 11 punti e Gibson a quota 15.

Punteggio riazzerato come regola vuole per uno scrimmage ad ogni parziale. Il secondo quarto vede coach Galli variare il quintetto con l'ingresso sul parquet di Piazza, Piccoli e Vedovato. La Proger mette il turbo e conduce la partita in modo autorevole, sotto canestro Vedovato fa la voce grossa con Pierini, Allegretti colpisce dai 3.75 portando Chieti avanti nel punteggio a metà parziale (4-8). Piccoli e Piazza trascinano le Furie rispettivamente con una tripla e una bella transizione. Allegretti allunga nuovamente, facendo volare Chieti sul 10-16. Nel frattempo rientra sul parquet un ottimo Gigi Sergio al posto di Piazza. Da sotto canestro Armwood in grande serata realizza due canestri consecutivi per i teatini. Recanati in difficoltà contro la difesa aggressiva di Chieti che concede pochissimo ai padroni di casa. Il quarto si chiude con due liberi di Monaldi andati a bersaglio. Chieti si aggiudica anche il secondo parziale per 17-22.

Si rientra sul parquet e Recanati si rifà sotto con un parziale di 6-2, Galli chiede time out per richiamare l'attenzione dei suoi in difesa. Pronta reazione di Chieti con la coppia americana a segno con due belle azioni. Ora sono le Furie che conducono nuovamente le operazioni, Allegretti scatenato da 3, Procacci commette un fallo antisportivo su Ty Abbott che realizza i 2 tiri liberi a sua disposizione. Questa volta è coach Zanchi a chiamare minuto di sospensione con Chieti che conduce 10-14. La difesa dei teatini continua a tenere testa, mentre in attacco la palla circola a meraviglia. Galli butta nuovamente nella mischia il duo Piazza-Piccoli facendo riposare Monaldi e Abbott. Quintetto tutto italiano adesso con Piazza in cabina di regia, Piccoli, Sergio,Allegretti e Vedovato sotto canestro. Recanati si sveglia e colpisce da 3 col suo uomo migliore, Gibson, che dall'angolo impatta sul 18 pari. Dall'altra parte risponde il neo entrato Marchetti che timbra il tabellino con due punti facili. Chieti vince di misura anche la terza frazione di gioco per 18-20.

Ultima frazione che vede le Furie improvvisamente in difficoltà in fase d'attacco, merito di Recanati che attacca il ferro con maggior incisività con un Gibson scatenato, 31 punti realizzati a 5:25 dal termine della partita. Recanati conduce 11-3 e Galli chiama time out. Per la Proger rientrano sul parquet Monaldi e Allegretti al posto di Piazza e Vedovato. Chieti fa fatica a trovare la via del canestro e Recanati continua nel suo show da 3. Bonessio da sotto porta i locali sul 18-5 e Capitan Pierini allunga sul 21-9. Chieti è in difficoltà e subisce canestri pesanti complice un evidente calo fisico. La sommatoria dei quattro tempi dà la vittoria a Recanati che si aggiudica il match per 84 a 79, complice un ultimo quarto perfetto. Per la Proger altro buon test in vista dell'inizio del campionato.


IL ROSETO VINCE IL MEMORIAL DI ANNUNZIO A CAMPLI

Gli Sharks archiviano positivamente il Memorial Di Annunzio a Campli, vincendo contro Ortona (serie B) con il risultato di  82-62. I ragazzi di Tony Trullo hanno giocato una partita attenta e precisa, senza mai dare la possibilità agli avversari di rientrare per tentare l’aggancio.

Nuovamente privi di Borra e Marulli, gli Squali hanno trovato in Marini l’uomo dai tanti punti nelle mani, supportato dalla fisicità di Bryan sotto canestro. Ottima partita anche per Weaver: i 5 punti segnati non devono ingannare, tanto che il numero 25 biancazzurro ha dispensato una decina di assist per i compagni, catturato svariati rimbalzi e recuperato tanti palloni in difesa. Il suo apporto è stato dunque utile al di là del “puro” peso offensivo. Nel finale, Trullo ha concesso spazio ai giovani, con Stama che ha trovato i primi 2 punti della sua Preseason.

Sponda Ortona, da segnalare la presenza di due rosetani in squadra: Lillo Leo, pugliese ma membro del Roseto per due stagioni dal 2012 al 2014, e coach Domenico Sorgentone.

E’ un Roseto che è piaciuto per applicazione difensiva, approccio alla sfida e tenuta mentale nei momenti di maggiore difficoltà. In fondo la Preseason serve a questo: sbagliare insieme per poi migliorare a livello corale. Diverse le indicazioni raccolte sul parquet dopo l'amichevole, con l'allenatore che ha potuto provare più soluzioni, compreso un quintetto quasi del tutto internazionale, con Moreno, Allen e Marini esterni, Weaver e Bryan in area.

Ora gli Sharks si preparano per l’ultimo test precampionato del 25 settembre con Latina (in casa), prima dell’inizio della regular season, fissato alle ore 18 del 4 ottobre, quando Treviso varcherà le porte del PalaMaggetti.