CALCIO

Lega Pro. Altro colpo Teramo: è arrivato Cecchini. Perrone: “L'Aquila così così”

I rossoblù preparano la sfida di sabato al Fattori col Pontedera

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

35

Lega Pro. Altro colpo Teramo: è arrivato Cecchini. Perrone: “L'Aquila così così”

ABRUZZO. Nuovo arrivo in casa Teramo Calcio. Ieri in mattinata è stato perfezionato l’accordo con il laterale difensivo mancino Luca Cecchini, in prestito secco dalla Virtus Entella Chiavari.

Classe 1993, friulano d’origine, nonostante la giovane età Cecchini può già vantare una buona esperienza in Lega Pro, anche con la maglia della Triestina a inizio carriera, e con quella ligure, sua società di appartenenza, parimenti in Serie B, con l’addizione di una segnatura nella stagione passata.

«Sono cresciuto nelle giovanili della Triestina – il pensiero del neo-acquisto biancorosso – svolgendo tutta la trafila con gli alabardati. Con l’Entella ho trascorso tre stagioni radicalmente diverse tra loro: la prima di ambientamento, la seconda decisamente positiva, scendendo quasi sempre in campo da titolare e vincendo il campionato di Prima Divisione, mentre l’ultima è stata sfortunata sia per il sottoscritto, con un infortunio patito in fase di preparazione che mi ha bloccato per un po’, sia per la squadra, con una retrocessione difficile da digerire. La trattativa con il Teramo è venuta fuori negli ultimi giorni ed ho subito colto al volo quest’opportunità, che ritengo essere significativa per rilanciarmi. In campo la fascia è il mio habitat, sono un esterno mancino, posso fare indistintamente il quarto o il quinto. È un’esperienza totalmente nuova, perché non conosco alcun compagno di squadra, né ho mai avuto la possibilità di visitare la città».

Cecchini ha già effettuato le visite mediche e si aggregherà al resto della squadra sin dalla seduta pomeridiana in programma allo stadio “Bonolis”.

A punteggio pieno dopo 2 giornate (peccato per il punto di penalizzazione, ndr), L'Aquila prepara il match di sabato casalingo col Pontedera con il morale alle stelle.

C'è ancora qualcosa da migliorare, come ha sottolineato il tecnico Carlo Perrone al sito ufficiale del club: "Sappiamo di non aver giocato una buona partita ma l'Arezzo e' una squadra fisica, ben preparata e di grande qualità. Siamo stati bravi soprattutto a crederci sino alla fine non smettendo mai di lottare".

Sulla stessa lunghezza d'onda in sala stampa ad Arezzo anche il direttore sportivo Alessandro Battisti che commenta così: " è stata premiata la nostra volontà di crederci sino alla fine, grande sofferenza e grande, grandissimo cuore da parte dei nostri ragazzi ".