SPORT

Atletica Leggera. Greta Zuccarini seconda prestazione italiana sui 300 ostacoli

Grande prestazione dell'atleta abruzzese a Chieti

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

91

Atletica Leggera. Greta Zuccarini seconda prestazione italiana sui 300 ostacoli




CHIETI. Si sono svolti nelle giornate di sabato e domenica scorsi a Chieti, sulla pista dello Stadio Angelini, i Campionati Regionali Individuali Cadetti (14-15 anni) e Ragazzi (12-13 anni) di atletica leggera, valevoli anche come seconda e decisiva prova dei Campionati di Società. L’organizzazione è stata curata dalla società Atletica Pietro Mennea Chieti. Nello stesso evento ne era inserito un altro, il Mennea Day, che annualmente celebra il record mondiale stabilito da Pietro Mennea sui 200 metri nel 1979. La manifestazione ha visto coinvolti i ragazzi della categoria Esordienti (10-11 anni), che si sono misurati sulla distanza dei 200 metri.

Le gare assumevano anche rilievo tecnico per la categoria Cadetti, come indicative per la composizione della rappresentativa regionale impegnata al Trofeo Musacchio sabato prossimo e, successivamente, ai campionati italiani di categoria il 9-11 ottobre a Sulmona. E non sono mancate le indicazioni interessanti, soprattutto a livello femminile, dove si è messa in luce Greta Zuccarini (Hadria Pescara). L’ostacolista pescarese ha vinto gli 80 metri ostacoli con 11”94, seppur con vento + 3,5 m/s, e i 300 metri ostacoli con l’eccellente tempo di 45”06, seconda prestazione italiana stagionale di categoria. Negli 80 ostacoli, si è ben comportata anche la compagna di squadra Matilde Orsini, che ha fatto segnare 12”50. Nel mezzofondo, rilevanti progressi cronometrici della teatina Zoe Pretara (Atletica Mennea Chieti), che ha migliorato il record regionale dei 2000 metri con 6’44”46 (il precedente le apparteneva con 6’50”31) e ha vinto i 1000 metri in 3’02”70. Anche in questo caso miglioramento di quasi sette secondi rispetto al suo precedente primato personale. Sulla stessa distanza era impegnato anche il neoprimatista italiano dei 1.200 siepi, Manuel Di Primio (Tethys Chieti), che ha vinto in 2’36”95.

La velocità ha visto protagonisti Francesco Spoltore (Nuova Atletica Lanciano), vincitore dei 300 metri con 37”32, Riccardo Angelozzi (Gran Sasso Teramo) primo sugli 80 metri con 9”50, e Valeria Latino (Gran Sasso Teramo), al primato personale sugli 80 metri con 10”34. La stessa atleta, che è campionessa italiana in carica della specialità, nel triplo è atterrata a 11,33 metri. Il compagno di squadra Salvatore Angelozzi ha fatto segnare nella stessa gara 13,31 metri. L’atleta teramano ha anche vinto il lungo con la misura di 6,12 metri. Sui 300 ostacoli, bene anche Leonardo Puca (Atletica L’Aquila) con 40”98.

In primo piano, nei lanci, i risultati di Francesco Rabottini (Atletica Mennea Chieti), miglioratosi di oltre cinque metri nel giavellotto (grammi 600) con la misura di 48,78 metri, e di Ludovica Montanaro (Atletica Mennea Chieti), vincitrice del peso (Kg 3) con la misura di 12,16 metri e del disco con 34,28 metri. Nella categoria Ragazzi, spicca il nuovo primato regionale nella marcia Km 2, che è anche migliore prestazione italiana stagionale di categoria, di Angela Di Fabio (Tethys Chieti), con il tempo di 9’57”93.

Altri risultati. Cadetti. 100 ostacoli: 1° Giacomo Di Camillo (Nuova Atletica Lanciano) 14”63. 1000: 2° Simone Adamoli (Villa Gordiani Roma) 2’37”79, 3° Luigi Cirotti (Tethys Chieti) 2’43”95. Giavellotto: 2° Brayan Di Lorenzo (Serafini Sulmona) 41,13. Alto: 1° Riccardo Reale (Hadria Pescara) 1,71.

Cadette. 300: 1^ Chiara D’Alessandro (Atletica Mennea Chieti) 44”90. 1000: 2^ Giovanna Di Fabio (Tethys Chieti) 3’12”08, 3^ Giulia D’Ambrosio (Hadria Pescara) 3’14”25. Alto: 1^ Vittoria Casaccia (Serafini Sulmona) 1,46. Martello (Kg 3): 1^ Giulia Palladini (Ecologica Giulianova) 36,37. Peso Cadette: 2^ Vittoria Valletta (Falco Azzurro Chieti) 10,25. Lungo: 1^ Giorgia Di Placido (Hadria Pescara) 4,92. Ragazzi. 60 metri: 1° Federico Gentile (Nuova Atletica Lanciano) 7”78.