CALCIO

Calcioscommesse: patron Teramo "B è nostra, il club è pulito"

Campitelli ribadisce serenità e fiducia, Catania altra cosa

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

256

Calcioscommesse: patron Teramo "B è nostra, il club è pulito"

Luciano Campitelli




RIVISONDOLI. "Oggi la B gli altri non la devono più aspettare perché la B é nostra e la terremo stretta, non solo come società ma come città e come territorio perché nessuno ce la potrà togliere".
C'era anche il presidente, Luciano Campitelli, a Rivisondoli in occasione del primo giorno di ritiro pre campionato del Teramo: e il patron ha parlato così anche dell'inchiesta condotta dalla Procura Federale sulla presunta combine Savona-Teramo, ribadendo che la sua squadra nella prossima stagione giocherà in serie B.
"Questo campionato (di Lega Pro, ndr) il Teramo lo ha vinto sul campo più che meritatamente e se a noi qualcuno dovesse fare qualcosa di diverso - ha affermato Campitelli - farebbe qualcosa veramente contro il volere di Dio. Da quello che sento tutte queste persone che sono state ascoltate hanno escluso categoricamente che la società Teramo potesse aver fatto la combine perché combine non esiste. Io credo nelle istituzioni e credo che alla fine la verità verrà fuori e che il Teramo é fuori completamente da questa storia. Non ci possono assolutamente mettere insieme e accomunare al Catania perché il Teramo é una cosa e il Catania un'altra. Lo hanno detto tutte le più grandi testate italiane e lo voglio ribadire perché noi oggi cominciamo a parlare".

Il patron biancorosso si é poi rivolto anche indirettamente all'Ascoli: "Non parlo di Bellini (patron dei bianconeri, ndr.) ma parlo a Bellini e al suo staff perché é riuscito a creare un caso di cui si parla tutti i giorni. Ma poi quando vai a leggere ci sono sempre le solite cose. Non c'é niente che dice che il Teramo abbia fatto delle combine.
Il Teramo é pulito e lo hanno detto in tanti e quindi noi siamo fiduciosi e tranquilli ma deve essere fiduciosa e tranquilla tutta la nostra comunità e lo dico ai tifosi perché meritano la serie B sono i migliori di tante altre squadre. Il nostro silenzio vale più di tante chiacchiere e di chiacchiere ne ho sentite tante ma da oggi le inizieremo a fare pure noi. La verità deve uscire e uscirà. Il Teramo é fuori da questa vicenda".