Serie B. Tra cessioni (tante) e acquisti (pochi) prende forma il nuovo Pescara

Dal 12 luglio prima parte del ritiro a Pizzoferrato (Aq)

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

476

Serie B. Tra cessioni (tante) e acquisti (pochi) prende forma il nuovo Pescara

PESCARA. Continua inesorabile e senza soluzione di continuità (come negli anni passati, ndr) la rivoluzione tecnica del Pescara di fine campionato. Gli addii ufficiali di Pucino, Zampano, Salamon, Boldor, Venuti, Bjarnason, Gessa, Torreira (ceduto alla Sampdoria ma che rimarrà in prestito secco il prossimo anno, ndr), Lazzari, Politano, Melchiorri, Di Rocco, Pasquato e Pettinari costringeranno gli operatori di mercato biancazzurri a ricostruire quasi da capo una rosa che tanto bene aveva fatto nel finale dopo il disastro Baroni. Da rifare tutto o quasi anche il lavoro di Massimo Oddo, che nei primi giorni del ritiro di Pizzoferrato (12 luglio, ndr) avrà a disposizione un Pescara in stato embrionale e ben lontano dalla squadra che si presenterà ai nastri di partenza della B 2015/2016.

In entrata sono tanti i nomi che circolano nell'ambiente ma altrettanto le incertezze. In avanti manca soltanto l'ufficialità per Lapadula, svincolato dal Parma, ma non è così scontata la ricomposizione del tandem vincente con Donnarumma. L'ex Teramo infatti aspetta di partire in ritiro col Pescara ma è tentato dalla Salernitana che ha prospettato all'attaccante un ruolo da protagonista nella Serie B del prossimo anno. Ciò che in sostanza il Pescara al momento non è in grado di offrire considerate le tante alternative che avrà a disposizione Oddo alla chiusura del mercato. In questo scenario anche il Teramo sogna di riavere il bravo attaccante in prestito in virtù degli ottimi rapporti tra il patron Campitelli e il pari ruolo Sebastiani.

Si segue Corvia per il ruolo di prima punta mentre per la difesa interessa il classe 1983 Valerio Di Cesare. Entrambi sono in regime di svincolo dal Brescia. Gli occhi del duo Pavone-Repetto però nei prossimi giorni si concentreranno sui giocatori da poco svincolati soprattutto dal Parma.

In uscita si attendono offerte concrete e soddisfacenti per piazzare anche Memushaj e Brugman.

Andrea Sacchini