Basket. Matteo Palermo lascia la Proger Chieti: "cerco un posto da titolare"

Torneo Slums Dunk. Torneo giovanile a Chieti il 31 maggio

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

827

Basket. Matteo Palermo lascia la Proger Chieti: "cerco un posto da titolare"




CHIETI. Matteo Palermo lascia Chieti. Il play romagnolo reduce da una stagione che ne ha consacrato le doti di ottimo giocatore si congeda così dai suoi tifosi: "Lascio Chieti, dove mi sono trovato benissimo, solo e soltanto perché avrò così finalmente la possibilità di giocare play titolare. Ringrazio il Presidente, l'allenatore e tutti gli appartenenti allo staff della Proger, non sarà facile mettersi alle spalle un'esperienza gratificante come questa. Auguro alla Proger e ai suoi straordinari tifosi le migliori fortune. Se dovessi trovarmi di fronte in un prossimo futuro le maglie biancorosse delle Furie non nasconderò di sicuro un po' d'emozione".
Da parte sua il Presidente Gianni Di Cosmo non nasconde il suo rammarico "Ho sempre apprezzato Matteo sia come giocatore che come ragazzo. Mi dispiace che abbia preso la decisione di lasciarci. Non posso però certo osteggiare le giuste ambizioni che lo animano. Gli auguro di continuare il processo di piena maturazione professionale già evidenziato in questa stagione e spero che sappia serbare in cuore insieme a tutti noi il ricordo di una stagione bella ed entusiasmante come quella passata".

TORNEO SLUMS DUNK ORGANIZZATO DALLA PROGER CHIETI IL 31 MAGGIO
Il countdown è appena iniziato, domenica 31 maggio al PalaTricalle “Sandro Leombroni” di Chieti, con palla a due alle 9:30 si alza il sipario sulla 3^ edizione del torneo giovanile “Slums Dunk” organizzato dalla Pallacanestro Chieti, riservato alla categoria Under 15 e che vedrà sul parquet teatino le società di Spoltore, G.S. Pallacanestro L’Aquila e Penta Teramo.
Un evento di richiamo regionale che va oltre l’aspetto sportivo, come spiega il responsabile del settore giovanile biancorosso, nonché assistent coach della Proger Chieti, Giuseppe “Pino” Di Paolo: “ Da quest’anno Slums Dunk è diventata una Onlus -dichiara soddisfatto Di Paolo- e sarà quindi possibile destinare il 5x1000 per le popolazioni africane di Kenya e Zambia che hanno bisogno di interventi importanti per migliorare le loro condizioni di vita. Grazie alla raccolta fondi degli anni precedenti si è potuto costruire un campo di basket nella zona di Madare, un quartiere periferico di Nairobi, dove sono presenti villaggi e baraccopoli con alta densità abitativa. La nostra mission è quella di aiutare questi ragazzi a sviluppare la conoscenza di questo magnifico sport come veicolo di integrazione sociale con le scuole del posto”.
Tornando all’aspetto organizzativo, il coach teatino ci tiene a ringraziare tutte le persone che collaborano alla buona riuscita del torneo, ad iniziare dal Presidente del settore giovanile biancorosso Fabio D’Andreagiovanni e dalle società che hanno partecipato all’evento nelle passate edizioni come l’Amatori Pescara, Pescara Basket, Lanciano Basket, Azzurra Lanciano, Village Basket e Magic basket Chieti, che hanno contribuito ad arricchire questa kermesse giovanile, aiutando in modo sensibile all’acquisto di gadget e magliette pro “Slums Dunk”, permettendo di destinare così ill ricavato direttamente alla Onlus.

Iniziativa nobile, che vede protagonista anche la guardia argentina con passaporto italiano Bruno Cerella, che milita nell’Olimpia Milano, che interverrà domenica in video connessione, durante la pausa pranzo dei ragazzi, per rivolgere un saluto a tutti i partecipanti del torneo.
La giornata trascorrerà all’insegna del divertimento e tra un canestro e l’altro sarà possibile visitare uno stand, dove sarà possibile informarsi sulle attività dell’Onlus SLUMS DUNK e acquistare gadget o fare offerte per finanziare i progetti umanitari dell’associazione. E’ inoltre prevista una lotteria con in palio una canotta autografata della Armani Jeans Milano, una canotta della Proger Chieti autografata, una canotta allenamento della Armani Jeans Milano autografata, una T-Shirt Proger Chieti autografata e una T-Shirt Armani Jeans Milano autografata. Il ricavato dell’intera manifestazione sarà devoluto a SLUMS DUNK.
A fare gli onori di casa, a conclusione di una ricca giornata di sport e solidarietà e per rivolgere i saluti finali interverrà il Presidente della Proger Chieti Gianni Di Cosmo, che da sempre in prima persona insieme al suo staff, si impegna affinchè il basket sia un veicolo che vada oltre l’aspetto sportivo, come testimoniano le tante iniziative che si sono svolte a carattere sociale e benefico durante questi anni.