Atletica Leggera. L'aquilano Daniele D'Onofrio campione nei 10mila Under 23

Svolti ieri a Isernia i Campionati Assoluti e Promesse

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1160

Atletica Leggera. L'aquilano Daniele D'Onofrio campione nei 10mila Under 23




ISERNIA. Si sono svolti domenica 17 maggio, a Isernia, i Campionati Italiani Assoluti e Promesse (Under 23) dei 10.000 metri, sulla pista dello Stadio Lancellotta. Tra gli atleti più attesi della manifestazione che, oltre ad assegnare i titoli tricolori, era valida come prova di selezione per la Coppa Europa dei 10.000 metri in programma a Chia (Cagliari) il prossimo 6 giugno, c’era anche Daniele D’Onofrio. Il 22enne atleta di Scontrone (frazione di Castel di Sangro), tesserato da quest’anno con la Nuova Atletica Isernia, società organizzatrice dell’evento, non ha deluso le attese. Ha vinto il titolo italiano Under 23, classificandosi quarto a livello assoluto con il tempo di 30’02”22. Per lui si tratta del primo titolo italiano in carriera. L’anno scorso, nella stessa specialità si era classificato secondo nella categoria Promesse (Under 23). La gara, che ha avuto un’andatura tattica, è stata vinta da Said El Otmani (Atletica Reggio ASD) in 29’22”46, che ha preceduto al secondo posto Ahmed El Mazoury (Fiamme Gialle) 29’27”85, un solo centesimo di vantaggio sul terzo piazzato, Eyob Faniel Ghebrehiwet (Atletica Brugnera Friulintagli Pordenone). Quarto D’Onofrio, più staccato rispetto ai primi tre, seguito al quinto posto da Riccardo Passeri (Aeronautica Militare) 30’07”88.
E’ un buon inizio di stagione per D’Onofrio, che aveva migliorato il suo primato personale il 25 aprile scorso a Fucecchio (Firenze), correndo la stessa distanza in 29’30”36. Il precedente limite personale risaliva al 2012, ed era di 29’45”43, quando l’atleta sangrino era ancora categoria Juniores. L’anno scorso aveva un primato stagionale di 29’52”46, fissato in questo periodo, in occasione dei campionati italiani della specialità.