Rugby. Perde a Bologna il Paganica. L'Avezzano vince il derby col Sambuceto

Per il Paganica gara decisiva con gli Emergenti Cecina

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1197

Rugby. Perde a Bologna il Paganica. L'Avezzano vince il derby col Sambuceto

(Foto S. Laglia)




ABRUZZO. Il Paganica Rugby torna con zero punti e tanti rimpianti dalla trasferta con la Reno Bologna (42-27 il finale per i felsinei, ndr).
I rossoneri, infatti, per un tempo tengono bene testa alla vice capolista ma poi pagano a caro prezzo un disastroso inizio di ripresa nel quale subiscono tre mete che, di fatto, indirizzano in maniera definitiva il corso del match.
A 80 minuti dal termine della stagione, per centrare la salvezza, il Paganica ha ora un unica possibilità: battere la Emergenti Cecina domenica prossima e sperare che la Union Viterbo non faccia bottino pieno con Arezzo e Modena.
Classifica: Modena e Reno Bologna 36 punti; Vasari Arezzo 25; Polisportiva Paganica 14; Union Viterbo 12; Emergenti Cecina 4.
Anche l’ottava giornata si è chiusa con una vittoria invece in Serie C per l'Avezzano Rugby.
Sul campo di Sambuceto al cospetto della Gran Sasso – squadra cadetta – i giallo neri si sono imposti con il punteggio di 25 a 7 conquistando quattro punti in classifica.
Sicuramente ci si aspettava di conquistare anche il bonus in questo match, ma un’ottima prova dei padroni di casa e di contro un Avezzano spento e senza idee, non hanno consentito di raggiungere l’obiettivo.
Primo tempo abulico con due calci di punizione realizzati da Roberto Lanciotti ed una meta sul finire del tempo siglata dall’ala Lorenzo Bernetti.
Secondo tempo più vivo con la chiara intenzione di realizzare altre tre mete da parte degli ospiti ma l’impresa viene solo sfiorata con le segnature di Simone Lanciotti ed ancora di Lorenzo Bernetti, intervallate dalla meta dei padroni di casa.
“Un’occasione sprecata – commentano Di Stefano e Terrenzio – non siamo riusciti a mettere in difficoltà la Gran Sasso consentendogli di praticare una buona difesa. La corsa alla promozione è ormai una faccenda a due, visto il successo della Rugby Roma sul campo di Rieti, e proprio contro i capitolini, secondi in classifica, ci giocheremo tutto domenica 10 maggio sul campo di via dei Gladioli. I ragazzi dovranno capire che è l’ultimo ostacolo, quindi chiederemo loro di essere sempre presenti agli allenamenti in queste due settimane così da arrivare al top in questa partita che possiamo considerare una vera e propria finale”.
Classifica: Avezzano 35 punti; Roma 29; Rieti 25; Villa Pamphili 21; Latina 2; Gran Sasso 1.