Serie B. Il solito pragmatismo premia il Pescara. Battuta 1-0 la Pro Vercelli

Decisivo un gol di Caprari in avvio, poi il nulla e i brividi finali

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1089

Serie B. Il solito pragmatismo premia il Pescara. Battuta 1-0 la Pro Vercelli




PESCARA. Il solito Pescara pragmatico e spietato nel capitalizzare una delle poche occasioni da gol supera 1-0 all'Adriatico la Pro Vercelli e blinda il proprio piazzamento play-off.
Ancora una volta non ha entusiasmato il gioco dei biancazzurri, sterile e incapace di mettere in difficoltà una Pro Vercelli mediocre anche dalla metà campo in su, che ha addirittura sfiorato il pari nei minuti finali. Da salvare ancora una volta solo e soltanto il risultato che giunti a questo punto della stagione, probabilmente, è l'unica cosa che conta.
Sotto una pioggia battente partenza col freno a mano tirato del Pescara, che ha concesso campo e iniziativa a una Pro Vercelli attenta dietro e velenosa nelle ripartenze. Al primo affondo però la maggiore qualità dei biancazzurri prevale e al 12esimo è subito vantaggio. Da distanza siderale Caprari beffa il complice Russo sul palo più lontano.
Il vantaggio galvanizza gli abruzzesi che senza l'assillo di dover sbloccare subito la contesa possono permettersi di giocare di rimessa per colpire i piemontesi. Al 18esimo azione insistita e conclusione finale nel cuore dell'area di Bjarnason che complice una deviazione di un difensore non inquadra lo specchio della porta.
Controllo agevole del resto di frazione da parte dell'undici di Baroni, in leggera sofferenza soltanto nei minuti finali con qualche interessante verticalizzazione profonda della Pro Vercelli, incapace però di costruire palle da gol pulite.
Nella ripresa ritmi ancora più bassi, tanti sbadigli e quasi zero emozioni. Al 31esimo fendente dai 25 metri di Zuparic che termina di poco alto. Pescara incapace di chiudere la gara e al 39esimo clamorosa chance per il pareggio dei piemontesi con Ardizzone, che da 2 passi (imbarazzante la retroguardia adriatica, ndr) esalta i riflessi di Fiorillo.
Domenica prossima per i biancazzurri trasferta sul campo dell'Avellino (fischio d'inizio alle ore 15,00).

PESCARA-PRO VERCELLI 1-0 (primo tempo 1-0)
MARCATORI: 12'pt Caprari (Pe).
PESCARA (4-2-3-1): Fiorillo; Zampano, Salamon, Fornasier, Pucino; Zuparic, Memushaj; Politano (44'st Pettinari), Bjarnason, Caprari (19'st Pasquato); Sansovini (29'st Melchiorri). A disposizione: Aresti, Abecasis, Gessa, Venuti, Lazzari, Torreira. Allenatore: Baroni.
PRO VERCELLI (4-3-3): Russo; Germano, Bani, Cosenza, Liviero; Castiglia (26'st Beretta), Musacci, Ardizzone; Belloni (19'st Sprocati), Bunino (28'st Emmanuello), Luppi. A disposizione: Viotti, D'Alessandro, Milesi, Scavone, Ronaldo Da Silva, Ferri. Allenatore: Scazzola.
ARBITRO: Juan Luca Sacchi della sezione di Macerata (Segna-Bindoni).
NOTE: Presenti sugli spalti circa 5mila spettatori. Ammoniti: Caprari, Bunino, Fiorillo, Fornasier. Espulsi: nessuno.

Andrea Sacchini