Football Americano. Dopo i Pescara Crabs anche le Lobsters partono malissimo

Stagione tutta da dimenticare per il Football Americano pescarese

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1775

Football Americano. Dopo i Pescara Crabs anche le Lobsters partono malissimo




PESCARA. Ha preso il via nel peggiori dei modi la stagione delle Lobsters, la squadra pescarese di football americano femminile, costola dolorante dei Crabs. Domenica hanno perso 12-2 in casa delle Vibrie Salento, formazione al debutto assoluto nel campionato Cifaf. Si tratta dell’undicesima sconfitta, su 12 partite disputate, degli allenatori Aldo Stanzani e Fabrizio Moretti alla guida del football pescarese: 3 con le donne (2 lo scorso anno), 5 con l’Under 19 e 3 con la squadra senior nel Cif 9. In pratica, le Lobsters hanno sempre perso da quando è andato via Ettore Esposito, il coach con il quale si sono laureate campionesse d’Italia nel 2013. Il tutto è aggravato dal fatto che due giocatrici delle Lobsters, in rottura con tecnici e dirigenti, sono passate alle Marines Lazio e hanno vinto al debutto (6-14). Sofia Esposito e Luisa Camplone, questi i loro nomi, sono state tra le protagoniste del successo delle capitoline a Ferrara. Camplone ha anche realizzato un touchdown con una corsa irresistibile. Per raddrizzare la situazione, le Lobsters sono condannate a vincere, nel prossimo turno, proprio contro le Marines, in un incrocio di emozioni e sentimenti da batticuore. Il prossimo turno sarà determinante anche per i Crabs del presidente Donatello Colasante, sempre sconfitti da quando il gruppo storico degli allenatori è andato via: se non vinceranno in casa della matricola Perugia, dovranno dire addio ai play off. Questo è il momento più basso del football Usa a Pescara. Le statistiche sono impietose. Per i Crabs, oltre allo zero nella casella dei punti in classifica, c’è anche, ed è doppiamente mortificante, lo zero nella casella dei punti realizzati.