Basket. Scatta l'ora dei play-off. Amatori-Catanzaro e Giulianova

Gara 1 per le 2 abruzzesi. Obiettivo semifinali promozione

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1449

Basket. Scatta l'ora dei play-off. Amatori-Catanzaro e Giulianova




ABRUZZO. Il campionato è giunto alla fase decisiva della stagione. Dopo aver conquistato il quarto posto della classifica, andando oltre le previsioni della vigilia, l’Amatori si accinge ora ad affrontare la fase dei play-off. Su quattro campionati di serie B fin qui disputati, è la terza volta che la società pescarese conquista tale prestigiosa opportunità, un successo non da poco che inorgoglisce società ed appassionati. Merito questa volta di coach Giorgio Salvemini e del suo gruppo di chiara connotazione locale e giovanile, che ha saputo massimizzare le potenzialità di singoli e squadra. Si inizia domenica 26 alle 18 al Palaelettra, e primo avversario sarà lo SFY Planet Catanzaro, quinta in classifica alla fine della fase regolare. Per passare questo turno dei quarti di finale, occorrerà vincere due gare su tre, e nel caso dell’Amatori l’eventuale gara tre verrebbe disputata a Pescara in virtù del miglior piazzamento ottenuto dai biancorossi rispetto ai calabresi nella regular season. La gara di ritorno si giocherà a Catanzaro giovedi 30 aprile al Palapulerà di Catanzaro alle 20.30, e l’eventuale gara tre al Palaelettra domenica 3 maggio alle 18. C’è grande attesa dunque per la sfida di domenica. In campionato le due formazioni hanno reciprocamente violato il campo dell’avversario, e sostanzialmente si equivalgono per quelli che sono i numeri statistici; Pescara ha vinto una gara in più, tira un po’ meglio da tre e registra più assist, Catanzaro conquista più rimbalzi ed ha una leggera migliore media-punti sia segnati che subiti. Tutti presupposti che rendono l’esito della contesa estremamente incerto ed interessante, in una fase nella quale sarà fondamentale il controllo “mentale” della gara oltre ovviamente al rendimento effettivo sul parquet. Coach Salvemini ha grande considerazione degli avversari per il buon collettivo, e l’ottima organizzazione sia offensiva che soprattutto difensiva; i calabresi vengono da un ottimo girone di ritorno e coach Tunno può contare su individualità che hanno mostrato nel corso del torneo il proprio valore individuale (Scuderi, Fall, Sereni, Carpanzano, Battaglia) ben inserito ed amalgamato poi nel gioco di squadra. Per l’appuntamento di domenica alle 18 (arbitri Peppino Bernardi di Venafro e Marco Guarino di Campobasso) ci si attende una cornice di pubblico ancora maggiore di quella che solitamente sostiene la squadra pescarese, un pubblico che anche quest’anno ha fatto registrare una confortante crescita numerica e di calore. Le altre gara di play off del girone D che si giocheranno nella stessa giornata sono Agropoli-Martina Franca, Bisceglie-Maddaloni e Palermo-Monteroni. Ma la concentrazione è tutta sul Palaelettra, per sostenere l’Amatori in un finale di campionato nel quale i biancorossi puntano ad andare avanti il più possibile.

PLAY-OFF ANCHE PER IL GIULIANOVA. GARA 1 A PALESTRINA
Il gran momento è finalmente arrivato. I sacrifici di 8 mesi di duro lavoro in palestra sono stati ripagati con l'accesso ai play-off, obiettivo mai pronunciato dalla società giallorossa che ad inizio stagione ha cambiato filosofia, puntando in modo deciso su un roster dall'età media molto bassa. Per la Globo Giulianova è stato un cammino regolare, quello compiuto tra girone di andata e di ritorno, e nonostante le ultime due sconfitte, l'ottavo posto non è sembrato mai realmente in discussione.
L'avversario di gara 1 dei quarti di finale sarà Palestrina, formazione che ha acciuffato il primo posto in classifica proprio all’ultima giornata grazie alla sconfitta della Poderosa Montegranaro contro l'ottima Eurobasket Roma. I ragazzi di Lulli hanno chiuso la stagione regolare con 46 punti all'attivo, frutto di 23 vittorie a fronte di sole 3 sconfitte, in netto miglioramento rispetto allo scorso campionato.
La Globo Giulianova si recherà in quel di Palestrina con il dente avvelenato perchè c'è da "vendicare", sportivamente parlando, la sconfitta subita nella penultima giornata di campionato. Il canestro subito all'ultimo secondo di una partita bella ed intensa brucia ancora. Non sarà però un'impresa facile perchè i laziali sono una formazione tosta e ben allenata e con un roster di primissimo livello con giocatori del calibro di Gagliardo, Vitale, Samoggia, Rossi, solo per citarne alcuni. D'altronde nei play-off è impossibile trovare accoppiamenti facili, visto la posta in palio e la caratura delle squadre coinvolte, d'altro canto però, aspetto da non sottovalutare, la Globo non ha niente da perdere lasciando al Palestrina la pressione di dover vincere a tutti i costi.
I giallorossi in settimana, metabolizzata la sconfitta di Senigallia, hanno lavorato sodo per recuperare al meglio gli acciaccati e per preparare il piano gara da eseguire a Palestrina: difesa forte e particolare attenzione agli esterni, punto di forza della squadra di coach Lulli.
Appuntamento per Gara 1, domenica 26 aprile alle ore 18.00 sul Parquet del PalaIaia di Palestrina.