Basket. Amatori Pescara e Vasto con Taranto e Martina. Giulianova-Palestrina

Soltanto 2 giornate al termine del campionato regolare di Serie B

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1480

Basket. Amatori Pescara e Vasto con Taranto e Martina. Giulianova-Palestrina




ABRUZZO. La pausa pasquale avrà rigenerato un’Amatori apparsa appannata negli ultimi incontri? La prova ci sarà domenica nella penultima gara della stagione regolare, nella quale i ragazzi di Salvemini affronteranno al Palaelettra la Casa Euro Taranto. Una partita nella quale si dovrà cercare di blindare definitivamente quella quarta posizione che consentirebbe di giocare i play off in una posizione più agevole, con l’eventuale vantaggio della gara tre in casa nel primo turno. La potenziale minaccia viene dal Catanzaro, che in classifica è quinta, in ritardo di due punti dai pescaresi; il calendario prevede per i calabresi, negli ultimi due turni, la gara interna con il Maddaloni e la trasferta a Palermo, mentre i pescaresi, dopo il turno interno con il Taranto, andranno a giocare l’ultima a Bisceglie. Superando la Casa Euro domenica, l’Amatori conquisterebbe matematicamente il quarto posto, avendo sul Catanzaro il vantaggio della differenza canestri (per un solo punto). Una gara sulla carta abbordabile (il Taranto è terz’ultima a 14 punti a pari merito con Venafro) ma sul campo non certo agevole, vista la necessità dei pugliesi di fare punti ai fini della salvezza diretta. La giovane formazione di Nicola Leale, battuta agevolmente all’andata ma in una gara di basso punteggio, si avvale principalmente del contributo del centro Ludovico De Paoli (207 cm) e della guardia Georgi Sirakov (entrambi classe 1992) in un contesto vivace e combattivo costruito per un torneo dalla salvezza tranquilla. Ci dovrà essere un miglioramento tale da tornare ai livelli di gioco che hanno caratterizzato la massima parte della stagione dell’Amatori fino a qualche turno fa, per evitare di mettere a rischio una posizione di graduatoria andata ben oltre le aspettative e che ha finora premiato il lavoro di Salvemini e dei propri ragazzi. Quel quarto posto che confermerebbe il buon risultato della passata stagione ma che sarebbe ottenuto in questo campionato con un organico ancora più giovane. Ci si attende soprattutto il risveglio da parte di chi negli ultimi tempi ha un po’ attenuato il proprio contributo in termini di punti e di rendimento, e più in generale il ritorno al gioco al quale questa giovane squadra ci ha solitamente abituato. Al riguardo, il lavoro è stato intenso sia in palestra che sul parquet in questi giorni di vacanze pasquali. Una gara tutta da vedere dunque in queste battute finali della fase di qualificazione, che preludono ad interessanti e decisive sfide nelle gare di play off che stabiliranno i verdetti definitivi di classifica. Amatori – Casa Euro Taranto si giocherà al Palaelettra domenica 12 aprile alle 18, sotto la direzione di Alessio Dionisi di Fabriano e Michele Centonza di Grottammare.
Domenica 12 aprile ultimo appuntamento in casa della stagione anche per la BCC Vasto Basket che ospita il Duesse Martina Franca già certo dei playoff ma a caccia di punti per superare il Monteroni e conquistare così una migliore posizione in vista delle sfide decisive della stagione. Per i biancorossi, invece, già da tempo certi della permanenza in categoria, l’occasione per andare a conquistare un’altra vittoria in questo finale di stagione molto positivo. E sarà anche il momento di congedarsi, per questo campionato, dal proprio pubblico che non ha mai fatto mancare il sostegno alla squadra, anche nei momenti più difficili quando le difficoltà sembravano quasi insormontabili. L’obiettivo della BCC Vasto Basket, va ricordato, era quello di conquistare la salvezza con un occhio attento alla gestione e, a conti fatti, è stato un obiettivo mai in discussione. Il secondo anno consecutivo in una categoria nazionale come la B sta per andare in archivio e la società del presidente Spadaccini può iniziare a guardare già a quel che sarà il prossimo anno, sempre con l’obiettivo di continuare a portare avanti il progetto Vasto Basket, con la massima cura del settore giovanile e con una prima squadra che possa essere il punto di riferimento per i tanti giovani che si avvicinano alla palla a spicchi.

NELL'ALTRO GIRONE IL GIULIANOVA GIOCA IN CASA CON PALESTRINA
Dopo una settima di stop per le festività pasquali la Globo Giulianova torna a calcare il parquet del PalaCastrum per quella che è l’ultima gara casalinga, penultima di stagione regolare. Dopo la splendida affermazione fuori casa contro la Luiss Roma e la sconfitta contro la NPC Rieti, ma dopo aver fatto sudare le proverbiali 7 camicie al sodalizio reatino, i giallorossi si tuffano in questo emozionante finale di stagione. Con l’obiettivo stagionale ormai raggiunto, la permanenza in serie B, tutti gli sforzi sono rivolti alla conquista di quello che ad inizio anno era un vero e proprio sogno: i play-off. Ancora due gare, difficilissime, e poi la classifica sancirà il verdetto di una stagione che è già di per sè più che positiva.
La prima gara in ordine di tempo è contro la capoclassifica Palestrina, formazione tra le più attrezzate e meglio costruite di tutto il girone. Guidati dal play-guardia Simone Rischia, le cui cifre dicono molto della sua pericolosità offensiva:13,2 punti e 3 assist i laziali sono una squadra temibile e compatta. Gianmarco Rossi completa proprio con Rischia una coppia di esterni con punti nelle mani ma anche capace di costruire per gli altri. In posizione di numero tre c’è Andrea Vitale, giocatore di categoria che può far male sia col talento che col fisico. I 11,4 punti conditi da 4,6 rimbalzi e 2,1 assist sono cifre assolutamente degne di nota. La coppia di lunghi è molto interessante e assortita. Da una parte l’atletico Matteo Samoggia (12,4 + 5,1) e dall’altra l'ex Latina Filippo Gagliardo (11,3 punti e 5,7 rimbalzi ad allacciata di scarpe) senza dimenticare Alessandro Di Giacomo.
La Globo in settimana ha avuto qualche problema con gli infortuni visto che Pastore si è allenato a parte e lo staff sanitario sta facendo di tutto per recuperarlo in vista dell'importante gara. Per il resto, tutta la truppa di Francani si è allenata con intensità e dedizione per giocarsi fino in fondo le chance di accesso alla post season. Sulla carta il risultato sembrerebbe già scritto ma la Globo Giulianova ha sempre dimostrato di giocarserla ad armi pari con tutte le migliori squadre del campionato. Limitare l’impatto realizzativo dello starting five laziale, che produce la gran parte del fatturato offensivo, e non consentire alla panchina exploit fuori dall’ordinario saranno le chiavi per portare a casa la partita.
Appuntamento con la palla a due, domani 11 aprile, alle ore 18:30 sul parquet del PalaCastrum di Giulianova.