Rugby. Mogliano troppo forte per questa L'Aquila: finisce 53-8

Dopo Pasqua l'incontro decisivo per la salvezza col Prato

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1298

Rugby. Mogliano troppo forte per questa L'Aquila: finisce 53-8




MOGLIANO. Troppo forte il Marchiol Mogliano per L'Aquila Rugby Club, che dopo un buon primo tempo cede nella ripresa ai biancoblù, una delle formazioni favorite per la vittoria del campionato. Termina 53-8 (5-0) per i veneti.
La gara parte piuttosto equilibrata, con un calcio per parte: Bonifazi fallisce, mentre Onori piazza e i padroni di casa sbloccano il tabellino. Al 17' la prima meta del Mogliano, con Andrea Ceccato che schiaccia oltre la linea dopo un raggruppamento. L'Aquila, in campo con 22 uomini a referto e colpita dagli infortuni, soffre anche l'acciacco di Lofrese, costretto a uscire dal campo.
La mischia del Mogliano si impone su quella neroverde, ma Onori sbaglia un calcio facile sotto i pali. Alla mezz'ora Cicchinelli – man of the match – trova un buco, anche grazie al compagno di reparto Van Vuren, e va in meta. Onori stavolta trasforma e si va sul 15-0. Il Mogliano sfrutta bene la superiorità numerica, causata da un giallo a Luca Di Cicco. La terza linea, al rientro dopo un lungo infortunio, si fa ammonire per un placcaggio pericoloso.
Nel finale di tempo L'Aquila vive il suo momento migliore: al 35' Riera si invola sulla sinistra per la prima e unica meta neroverde. Ne scaturisce però un battibecco tra l'apertura argentina e l'estremo biancoblù Sperandio. Riceveranno entrambi il giallo. Bonifazi trasforma e si va al riposo sul 15-8.
Nella ripresa L'Aquila non regge il ritmo degli avversari e parte un'altra partita. Il Mogliano spinge forte perché vuole altre due mete per il bonus offensivo: dopo due minuti Cornelli schiaccia in meta dopo una bella driving maul, il neo entrato Barraud non trasforma. Il Mogliano, come nel primo tempo, si impone nelle mischie e poco dopo arriva la meta tecnica, che vale ai veneti il bonus. Il Mogliano sfrutta la velocità dei tre quarti e al 14' l'estremo Van Zyl si dimostra giocatore di categoria superiore, segnando con uno bello scatto la quinta meta per i suoi. Barraud non trasforma, ma si rifà sette minuti più tardi, marcando oltre i pali e realizzando subito dopo. Sul 39-8 la gara si spegne, regalando un'altra meta di Lucchin, dopo un passaggio stupendo di Van Zyl e l'ultima, allo scadere, di Cornelli, trasformata da Barraud.
I neroverdi tornano a casa fermi consapevoli che, dopo la pausa pasquale, sarà importantissima la sfida al “Fattori” contro i Cavalieri Prato, nello scontro per la permanenza in Eccellenza.

MOGLIANO RUGBY v L'AQUILA RUGBY 53-8 (15-8)
Marcatori: pt. 8' cp Onori (3-0), 17' meta A. Ceccato nt (8-0), 33' meta Cicchinelli, tr Onori (15-0), 35' meta Riera nt (15-5), 39' drop Forte (15-8). St. 43' meta Cornelli nt (20-8), 49' meta tecnica Mogl tr Barraud (27-8), 55' meta Van Zyl nt (32-8), 61' meta Barraud tr. Barraud (39-8), 72' meta Lucchin tr Barraud (46-8), 78' meta Cornelli tr Barraud (53-8).
MOGLIANO RUGBY: 15 Sperandio (45' Van Zyl), 14 Morsellino (41' Barraud), 13 Ceccato Enrico (53' Lucchin), 12 Pavan Riccardo, 11 Guarducci, 10 Onori, 9 Semenzato, 8 Halvorsen (64' Bocchi), 7 Cornelli, 6 Cicchinelli, 5 Van Vuren (75' Gega), 4 Maso, 3 Kruger, 2 Ferraro (75' Appiah), 1 Ceccato Andrea (69' Buonfiglio). A disp.: 16 Gega, 17 Appiah, 18 Buonfiglio, 19 Bocchi, 20 Saccardo, 21 Lucchin, 22 Barraud, 23 Van Zyl. All.: Properzi.
L'AQUILA RUGBY: 15 Bonifazi, 14 Palmisano (58' Panetti), 13 Cortés, 12 Forte, 11 Ciofani (55' Matzeu, 63' Erbolini), 10 Riera, 9 Carnicelli (55' Catelan), 8 Cialone, 7 Lofrese (22' Picone), 6 Di Cicco (18'-22' temp. Picone), 5 Fiore, 4 Caila, 3 Iovenitti (52' Cocchiaro), 2 Subrizi (71' Iovenitti), 99 Milani (52' Breglia). A disp.: 16 Breglia, 17 Cocchiaro, 18 Catelan, 19 Picone, 20 Erbolini, 21 Panetti, 22 Matzeu. All.: Di Marco.
Arb.: Damasco (Napoli)
g.d.l.: Lorenzetto (Treviso), Boaretto (Rovigo)
quarto uomo: Crivellini (Udine)
Cartellini: 27' giallo Di Cicco gioco pericoloso, 35' giallo Riera (L'Aquila) e Sperandio (Mogliano) scorrettezze reciproche.
Man of the match: Cicchinelli (Mogliano)
Calciatori: L'Aquila: Bonifazi 0\3, Forte drop 1\1; Mogliano: Onori 2/4, Barraud 4/6.
Note: Giornata splendida con temperatura perfetta per giocare, terreno in perfette condizioni, spettatori circa 500.
Punti conquistati: Mogliano Rugby 5 , L'Aquila Rugby 0