CALCIO

Serie B. Il Pescara oggi a La Spezia in cerca di continuità. Domani Lanciano-Entella

Out Bjarnason e Memushaj. Ballottaggio Zampano-Pasquato a centrocampo

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1012

Serie B. Il Pescara oggi a La Spezia in cerca di continuità. Domani Lanciano-Entella




LA SPEZIA. Dopo la mezza delusione del punto interno ottenuto all'Adriatico contro il Bari, il Pescara torna in trasferta per risalire la china e confermarsi tra le migliori della categoria fuori casa.
Sette vittorie, quattro pareggi e cinque sconfitte che valgono il terzo posto assoluto nel rendimento in trasferta per gli adriatici.
Non sono però tutte rose e fiori per Baroni, che con lo Spezia dovrà rinunciare a centrocampo a Memushaj e Bjarnason. Il primo verrà rimpiazzato da Zuparic, il cui posto vacante al centro della difesa in coppia con Salamon verrà preso da Fornasier. Sull'esterno sinistro un dubbio per Baroni, che solo all'ultimo scioglierà le riserve sull'impiego di Zampano (favorito, ndr) o Pasquato, che in quella posizione ha deluso col Bari. Con l'avanzamento di Zampano a centrocampo, spazio sugli esterni di difesa a Rossi (recuperato, ndr) e Pucino. Rientrano dalla squalifica Politano e Gessa. In avanti fiducia al collaudato tandem Melchiorri-Sansovini.
A difendere i pali della porta biancazzurra ci sarà sicuramente Vincenzo Fiorillo, partito in sordina e via via decisivo nella rimonta in classifica degli adriatici. L'estremo difensore in prestito secco dalla Juventus è stato un giocatore dello Spezia: «fu un'esperienza che mi ha segnato. Arrivavo dopo un gravissimo infortunio alla mano, pieno di dubbi e con il timore che niente sarebbe stato come prima. Queste paure hanno anche permesso che prendesse il sopravvento la mia parte umana a dispetto di quella professionale. È stato un momento difficile della mia carriera, ma è stato comunque importante per capire quanto sia fondamentale per un calciatore trovare gli stimoli giusti per andare avanti».

«Il ricordo più bello con la maglia dello Spezia» – prosegue Fiorillo – «sicuramente la partita vinta 2-0 con la Reggiana, dove ho dato il mio contributo e mi è servito per capire che nonostante l'infortunio stavo tornando a fare bene e che dovevo crescere come persona e come atleta».
In campo però non ci sarà spazio per i ricordi ed il portiere del Pescara mette in guardia i suoi dal pericolo rappresentato dai liguri: «le insidie le troviamo nel collettivo. È una squadra di stranieri e italiani che tra le tante qualità fanno della corsa una loro risorsa in un campionato dove questo aspetto è fondamentale. Ma sappiamo quali sono le nostre qualità e quali dobbiamo amplificare per poter fare risultato».
Il tecnico del Pescara ha convocato i portieri Fiorillo, Aresti e Aldegani; i difensori Zuparic, Pucino, Venuti, Salamon, Zampano, Rossi, Vrdoljak, Fornasier e Abecasis; i centrocampisti Gessa, Brugman, Paolucci, Selasi e Torreira; gli attaccanti Pasquato, Politano, Caprari, Melchiorri, Sansovini e Pettinari.
Mister Bjelica ha convocato i portieri Chichizola, Nocchi e Sambo; i difensori Madonna, De Col, Luna, Datkovic, Milos, Valentini e Piccolo; i centrocampisti Acampora, De Las Cuevas, Juande, Stevanovic, Gagliardini, Brezovic e Kvrzic; gli attaccanti Giannetti, Catellani, Cisotti, Situm e Nenè.
Dirigerà l'incontro Renzo Candussio della sezione di Cervignano del Friuli. Guardalinee Stefano Del Giovane e Ciro Carbone. Fischio d'inizio oggi pomeriggio alle ore 15,00 allo stadio Picco di La Spezia.
Gioca di domenica invece la Virtus Lanciano, che al Biondi ospiterà la Virtus Entella.

Andrea Sacchini