Basket. Chieti vince di misura anche ad Imola: finale da brivido 73-72

Sergio top scorer con 17 punti. Hamilton 14

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1541

Basket. Chieti vince di misura anche ad Imola: finale da brivido 73-72




IMOLA. Imola non sa più vincere. Anche se questa volta, bisogna dare atto ai ragazzi di coach Ticchi (privi dell'infortunato Perry), di aver lottato fino alla fine.
I padroni di casa, dopo aver inseguito a lungo, hanno sbagliato due volte il match point, creando due azioni molto confusionarie, e portando il povero Hassan (davvero "on fire" nella seconda parte dell'incontro) a forzare due conclusioni impossibili.
A partire forte questa volta sono i biancorossi di casa, che grazie alle triple di un ispiratissimo Anderson e del capitano Patricio Prato, si portano sul 6 - 0 dopo tre minuti di gioco; per gli ospiti la sblocca Sollazzo con un gioco da tre punti, ancora Anderson e Bartolucci per il 10 - 6, ma Sergio ed Hamilton sempre dall'arco firmano il primo sorpasso ospite (11 - 12); sorpassi e controsorpassi che si sprecano con i canestri di Bartolucci, Prato e Sollazzo, prima che la seconda tripla di Sergio (vera bestia nera per Imola nelle ultime due stagioni) valga il 17 - 19 di fine prima frazione.
L'equilibrio regna sovrano, con Imola che da l'impressione di poter scappar via, ma purtroppo la squadra di coach Ticchi sbaglia davvero troppo; Anderson è l'unico che continua a bersagliare la retina ospite, Sollazzo gli rende pan per focaccia, e così la partita resta punto a punto con continui viaggi in lunetta, dove l'Andrea Costa spreca, come ormai triste abitudine, l'impossibile; Prato e Bushati provano un mini allungo quando mancano quattro minuti all'intervallo lungo (30 - 26), Ancellotti schiaccia al volo su assist di Sollazzo, ma Imola sembra avere l'inerzia in mano; Anderson la butta ancora da tre, Prato in contropiede firma il canestro e fallo che vale il più sei (36 - 30); Ancellotti si lamenta per un fallo non fischiato sotto il canestro imolese e viene punito con un tecnico, e così il primo tempo si chiude sul 39 - 33, con Sollazzo che sbaglia un incredibile penetrazione in solitaria sullo scadere.
Sergio firma la sua terza tripla in avvio di terza frazione, Ancellotti fa doppietta dalla lunetta, e quando anche Hamilton la butta da oltre l'arco per coach Ticchi è ora di chiamare time out, sul punteggio di 39 - 41; Imola non segna più, Ancellotti sfrutta le lacune difensive di Maganza, e quando Sergio infierisce ancora da fuori, il tabellone dice 41 - 46; Anderson con quattro punti consecuti prova a tenere a galla i suoi, ma l'inerzia ora è tutta nelle mani degli ospiti, che vola sulle triple di Hamilton e Cardillo, che valgono il 46 - 52 di fine terzo quarto, con l'Andrea Costa che segna la miseria di sette punti in dieci minuti.

Sergio segna ancora, ed ora è Chieti a dare l'impressione di poter scappare, ma qui si svegla Norman Hassan, che con due triple consecutive porta i padroni di casa nuovamente a meno due (52 - 54); Maganza impatta, Palermo si unisce al club della tripla, ma Hassan segna ancora per il 56 - 57, quando siamo ormai a metà frazione; Sollazzo con quattro punti consecutivi prova il nuovo allungo ospite, ma Hassan ormai è in trance agonistica e la butta ancora da casa sua per il meno tre; Maganza sperca ancora dalla lunetta (60 - 62), e la tripla di Hamilton a poco più di un minuto dalla fine sembra quella che decide il match; invece Norman Hassan segna ancora da lontassimo, Monaldi sbaglia e Prato pareggia in penetrazione; il palaruggi diventa una bolgia, Sollazzo butta via palla e l'ultimo tiro è incredibilmente in mano a Imola, che però non costruisce nulla di buono, costringendo Hassan ad un tiro impossibile sullo scadere che non entra, e la partita va così ai supplementari.
Monaldi la butta subito da oltre l'arco, l'Andrea Costa accusa il colpo e Ancellotti segna il più cinque (65 - 70) dopo due minuti di gioco; coach Ticchi è costretto ad un nuovo time out, che porta i frutti sperati grazie a Karvel Anderson che impatta con cinque punti filati; ancora Luigi Sergio da tre spezza la gambe ai padroni di casa, Prato sbaglia due liberi, Sollazzo non segna e Hassan dalla lunetta fa due su due per il meno uno (72 - 73); a Chieti ora tremano le gambe, Ancellotti ne sbaglia due dalla linea della carità, Bushati perde palla e commette il quinto fallo su Monaldi, che imita il compagno sbagliando entrambe le conclusioni; mancano undici secondi, l'Andrea Costa ferma il pallone perdendo tempo inutile, e così Hassan è nuovamente costretto a cercare il miracolo, che purtroppo non va a buon fine, e così Chieti sbanca Imola col punteggio di 72 – 73. (Fonte: Pianetabasket.com)
Andrea Costa Imola - Proger Chieti 72 – 73
Imola: De Nicolao, Maganza 9, Prato 15, Bartolucci 4, Anderson 22, Bushati 6, Guazzaloca, Hassan 16, Preti, Sedioli n.e. Coach: Ticchi
Chieti: Hamilton 14, Ancellotti 10, Sergio 17, Monaldi 12, Sollazzo 13, Cardillo 3, Palermo 4, Paesano, Marchetti e Di Giacomo n.e. Coach: Galli