Basket. Roseto vince ancora. 87-76 sulla Mobyt Ferrara

La Proger dopo la conquista dell'A2 non si ferma

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1116

Basket. Roseto vince ancora. 87-76 sulla Mobyt Ferrara




ROSETO. La Mec-Energy vince ancora tra le mura amiche del PalaMaggetti, avendo la meglio sulla forte Ferrara, con il risultato finale di 87-76. Partita nervosa e condizionata dai tanti errori nel corso del primo tempo, mentre nel finale un Jackson da 28 punti, accompagnato dal miglior Marini stagionale, Roseto porta a casa la vittoria. Felicità per i tifosi, che hanno intonato il coro "Torneremo in Serie A": c'è l'entusiasmo che si respirava quando Roseto andò in A2 quasi 20 anni fa e dalla prossima stagione la Mec-Energy tornerà appunto nel secondo campionato nazionale. Ottima prova collettiva degli Sharks, che non hanno lasciato scampo a Ferrara, tramortita negli ultimi due quarti dalla fisicità rosetana. Grande successo dunque per gli uomini di Trullo, che hanno avuto la meglio contro la miglior formazione del girone di ritorno, capace, prima della sfida di oggi, di vincere 8 partite nelle 10 gare giocate nel girone di ritorno.
Alla palla a due, coach Trullo schiera Pitts, Marini, Jackson, Janelidze e Bryan. Risponde coach Martelossi con Huff, Hasbrouck, Ferri, Castelli e Benfatto. Hasbrouck sblocca il match dalla media distanza dopo quasi due minuti, replicato subito da Bryan. Ferrara continua a macinare punti, mentre Roseto arranca, soprattutto in attacco: per gli estensi sale in cattedra Riccardo Castelli, che realizza 6 punti e arpiona anche 2 rimbalzi: il suo contributo porta il risultato sul 4-14. La Mec-Energy si sveglia dal torpore e si rifanno sotto fino a quando, al 10' minuto, il parziale è sull'11-18, grazie ad una tripla sulla sirena di Yankiel Moreno. Gli Sharks "tornano a mordere" all'inizio del secondo quarto con un parziale positivo che riporta i padroni di casa sul -2. Borra e Pitts permettono addirittura il sorpasso, sul 20-18, a conclusione di un parziale di 9-0. Ferrara, dalla sua, non ci sta e torna avanti sul 25-26 grazie ad Amici, subentrato a Castelli solo nel secondo periodo di gioco. Nella parte finale del secondo quarto, continua a prevalere l'equilibrio; a metà partita siamo sul 34-36.

Nel terzo quarto, Jackson e Marini iniziano a dare spettacolo: il maltese da il via con 7 punti consecutivi per il 43-42, mentre il giovane rosetano è cinico dalla lunga distanza e dunque riesce a mantenere gli squali avanti, fino a un massimo di 4 lunghezze sfruttando in pieno un gioco da 3 punti (56-52). Soltanto nel terzo quarto, questi due giocatori relizzano rispettivamente 12 e 11 punti. Nelle fila degli ospiti, Benfatto si prende sulle spalle la squadra, dal momento che i due americani degli emiliani non stanno giocando la loro migliore partita. Gli Sharks riescono a mantenersi in vantaggio fino alla fine del terzo periodo, che si conclude sul 61-57. Roseto rimane avanti anche nell'ultimo quarto, cercando l'allungo decisivo, ma Amici e Benfatto riescono a riportare Ferrara fino al -1 di metà quarto (71-70). A questo punto, Damier Pitts decide di dare una svolta da solo alla partita: con 8 punti porta il risultato sul +8 (82-74) e mette dunque il sigillo definitivo sull'incontro. Nel frattempo, nel giro di pochi secondi, sia Bryan sia Castelli commettono il loro quinto fallo; la stessa sorte toccherà anche a Benfatto, ma solo nell'ultimo minuto del match. Il finale è un autentico trionfo, con il pubblico in delirio che accompagna la conclusione della partita sul punteggio di 87-76.
Prossimo turno, sabato sera a Omegna, alle ore 21, in cui gli Sharks proveranno a fare l'impresa e conquistare 2 punti più che proibitivi.

MEC-ENERGY ROSETO-MOBYT FERRARA: 87-76
Roseto: Pitts 19, Borra 11, Ferraro 4, Bartoli, Marini 13, Janelidze, Carenza 3, Bryan 6, Jackson 28, Moreno 3 All: Trullo
Ferrara: Huff 4, Bottoni 2, Castelli 10, Amici 16, Ferri 6, Casadei, Benfatto 20, Pipitone 6, Verrigni, Hasbrouck 12 All: Martelossi
Arbitri: Nicolini Alessandro, D'Amato Alex, Capotorto Gianluca
Note: Parziali: 11-18; 34-36; 61-57. Roseto: 30/63 dal campo, 20/36 da 2, 10/27 da 3, 17/21 ai liberi, 31 rimbalzi (6 off), 13 assist, 8 palle perse, 3 palle recuperate, 90 di valutazione. Ferrara: 24/56 dal campo, 20/40 da 2, 4/16 da 3, 24/27 ai liberi, 29 rimbalzi (7 off), 7 assist, 14 palle perse, 4 palle recuperate, 66 di valutazione. Espulsi per 5 falli: Bryan per Roseto, Castelli e Benfatto per Ferrara. Luogo: PalaMaggetti. Turno di A2 Silver: 26°. Spettatori: 1700.