Basket. In Serie B domenica complicata per Amatori Pescara, Vasto e Giulianova

Le abruzzesi attese da Francavilla, Maddaloni e Luiss Roma

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1843

Basket. In Serie B domenica complicata per Amatori Pescara, Vasto e Giulianova




ABRUZZO. Dopo il black out di Mola, in cui l’Amatori non è praticamente scesa in campo, domenica si torna sul parquet di casa per riaccendere subito la luce e riprendere la marcia di avvicinamento ai play off nella migliore posizione possibile. E l’occasione è propizia in quanto al Palaelettra arriva la giovane compagine del Soavegel Francavilla Fontana, fanalino di coda con soli due punti e già battuta all’andata con 43 punti di scarto. La vittoria consentirebbe a Rajola & co. di blindare il quarto posto che significa fattore campo nel primo turno dei play off.
Ma è inutile ribadire quanto queste partite, apparentemente facili, possono nascondere le insidie della sottovalutazione e riservare, se affrontate con l’approccio sbagliato, sgradite sorprese.
Tanto più che la compagine brindisina, la più giovane di tutta la serie B, quasi totalmente composta da Under, pecca sicuramente di inesperienza ma gioca un basket veloce ed aggressivo e spesso è andata vicino alla vittoria perdendo diverse partite con scarti ridotti. Inoltre, nell’intento ancora possibile di acciuffare un’insperata salvezza a spese di Isernia (che dista quattro punti e affronterà in casa nell’ultima giornata), nel mercato di febbraio ha inserito tre nuovi giocatori che, pur sempre giovani, hanno già qualche campionato nella categoria. Da Barcellona è arrivata l’ala del 1993 Andrea Vignali, ex Martinafranca che in sei gare ha ca 15 punti e 10 rimbalzi di media, da San Severo la guardia tiratrice Gonzalo Beltran, 1992 di origine argentina cresciuto in Abruzzo ad Atri, e da Scafati il play del 1995 Luca Izzo. Coach Olive, esperto condottiero di tanti campionati di B in diverse squadre pugliesi, punta molto su di loro per cercare un salvezza che avrebbe del miracoloso.
In casa Amatori settimana di lavoro tecnico e psicologico per far si che l’episodio di Mola rimanga appunto un episodio e sarà quindi soprattutto l’atteggiamento mentale degli uomini di Salvemini a indirizzare l’esito di una partita che, in quanto a livello tecnico, non dovrebbe avere molta storia.
Lo vedremo domenica alle ore 18 al Palaelettra con la direzione dei Signori Posti di Marsciano (PG) e Leonelli di Narni (TR).
La BCC Vasto Basket invece torna in campo domenica 22 marzo alle 18 per la 23ª giornata del campionato di serie B. I biancorossi, acquisita ormai la certezza della permanenza nella categoria anche per la prossima stagione, vanno a caccia di risultati importanti per chiudere in positivo il campionato. Dopo la prevedibile sconfitta rimediata domenica scorsa in casa della capolista Agropoli, dopo aver disputato comunque una buona metà di gara, Ierbs e compagni ci proveranno con il San Michele Maddaloni, che arriverà al PalaBCC dopo aver perso in casa del Bisceglie. I campani, a quota 26, vanno a caccia di punti utili per un migliore posizionamento nella griglia playoff. Per la società vastese sarà comunque una domenica speciale. Vincenzo Dipierro scenderà in campo per la 100ª volta con la canotta numero 7 dei biancorossi e saranno 100 anche le panchine di coach Sandro Di Salvatore. Nel corso della serata giocatore e allenatore saranno premiati dal consiglio direttivo della BCC Vasto Basket. Un tributo che va oltre il dato numerico delle 100 partite perché Dipierro e Di Salvatore in questi anni sono stati assoluti protagonisti con la BCC Vasto Basket. Hanno saputo conquistarsi la stima dell’ambiente cestistico e l’affetto dei tifosi a suon di vittorie e di partite entusiasmanti che, in tante circostanze, hanno riempito il PalaBCC all’inverosimile. Anche in questa stagione hanno dato sempre il massimo per centrare una permanenza in serie B fondata su un nuovo progetto cestistico, votato alla sostenibilità e alla crescita dei giovani. Dipierro e coach Di Salvatore, hanno saputo mettere la loro grande esperienza al servizio dei più giovani. Domenica ci sarà spazio per le emozioni e per i ricordi ma poi la concentrazione sarà massima, per cercare di regalare ai tifosi biancorossi un successo nella penultima gara casalinga della stagione 2014/2015.

NELL'ALTRO GIRONE IL GIULIANOVA AFFRONTA LA LUISS ROMA
La Globo Giulianova, nonostante la sconfitta di sabato scorso contro Cassino, ha ancora voglia di dimostrare il proprio valore in un campionato che a quattro giornate dalla fine ha ancora molto da dire. Con tutti gli effettivi a disposizione e con un Cianella pienamente recuperato, i giallorossi di Francani sono chiamati all'impegnativa sfida in trasferta contro la Luiss, squadra che dopo un brutto avvio di stagione ora occupa saldamente il sesto posto in coabitazione con la Virtus Cassino, proprio due punti davanti la Globo Giulianova
La Luiss, dopo un inizio di campionato balbettante dove ha raccolto più sconfitte che vittorie, tra novembre e gennaio ha ingranato la quinta risalendo posizioni in classifica. La risalita che sembrava inesorabile ha accusato qualche intoppo nell'ultimo mese e mezzo nel quale qualche sconfitta di troppo, come l'ultima contro Cagliari, ha incrinato le certezze dei ragazzi di coach Paccariè. Il leader offensivo della squadra di uno degli Atenei privati più importati d'Italia, è il montenegrino Djordje Kavaric, ala forte che viaggia a 14 punti e 6 rimbalzi di media, cifre leggermente in calo nell'ultimo mese e mezzo. Il leader carismatico è invece il capitano Riccardo Marzoli, un passato nelle giovanili del Teramo ed ex della gara, che porta a casa 12 punti e 5,3 rimbalzi conditi da 2,5 assist. Raggiungono la doppia cifra anche il giovane Leonardo Marcon, atleta nel giro della nazionale under-20 ed il veterano Andrea Storchi, pivot di lungo corso e nazionale militare, che con Kavaric forma uno dei pacchetti lunghi più interessanti di tutto il girone C.
La formazione di coach Paccariè è comunque molto profonda e grazie a larghe rotazioni può incidere molto in difesa, dove è tra le migliori nel girone per quanto riguarda le palle recuperate ed i punti subiti. Unico neo la percentuale a tiro da 3, poco sopra il 25%, che la posiziona tra le ultime nel girone.
In settimana lo staff tecnico giuliese ha lavorato molto su quelle che saranno probabilmente le chiavi della gara: mantenere il ritmo alto e difesa aggressiva per limitare proprio la coppia Kavaric-Storchi che abitualmente è il fulcro del gioco offensivo dei romani. A domani la prova del campo.
Appuntamento con la palla a due, domani 21 marzo, alle ore 18:00 sul parquet del PalaLuiss di Roma.