Rugby. L'Aquila domani con le Fiamme Oro Roma Stop per la Gran Sasso

Il quindici della patron Micheli tornerà in campo il 29 marzo col Piacenza

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1551

Rugby. L'Aquila domani con le Fiamme Oro Roma Stop per la Gran Sasso




ABRUZZO. Appuntamento con il rugby d'eccellenza al “Fattori” dell'Aquila domenica 22 marzo, con fischio di inizio alle ore 15 del sig. Liperini di Livorno, quando L'Aquila Rugby Club riceverà in visita le Fiamme Oro Roma.
I neroverdi stazionano nelle parti basse della classifica e servirà una gran partita per fare punti contro i cremisi, per arrivare al meglio all'importante sfida salvezza contro i Cavalieri Prato. La squadra della polizia di stato sta lottando per i play off e proviene dalla vittoria con bonus nel derby contro la Lazio.
“I nostri avversari sono una squadra molto solida – afferma l'head coach neroverde Massimo Di Marco – dovremo essere bravi a sfruttare gli spazi. Non sarà semplice, ma abbiamo lavorato bene in settimana”. Eccezion fatta per le amichevoli estive, Fiamme Oro e L'Aquila si sono già incontrate due volte in questa stagione. Entrambe le partite, giocate a Roma, hanno visto imporsi i cremisi, in campionato e Trofeo d'Eccellenza.
Nello spogliatoio aquilano sono ancora diversi i giocatori indisponibili per infortunio. Oltre a Marco Ferrini, Lorenzo Crotti, Jon Brown e Luca Di Cicco, fermi da tempo, sono infortunati Simone Ceccarelli, Nicola Rettagliata, Antonio Brandolini, Davide Di Roberto e Davide Sebastiani. Nel team run, lo staff verificherà le condizioni della seconda linea Alessandro Cialone e del pilone Luigi Milani, entrambi comunque in recupero. E' tornato pienamente disponibile, dopo un lungo periodo di infortunio, l'avanti Nico Breglia, che dovrebbe essere del match. Domenica potrebbe esordire anche il centro argentino classe 1990 Ezequiel Cortés, che si sta allenando con il gruppo da qualche settimana e che, superati i problemi burocratici per il tesseramento, dovrebbe scendere in campo nel XV di partenza.
La probabile formazione: Matzeu; Bonifazi, Panetti, Cortés, Palmisano; Riera, Picone; Catelan, Boccardo, Lofrese; Fiore, Caila; Iovenitti, Cocchiaro, Subrizi. A disp.: Milani, Breglia, Cialone, Gorla, Leone, Erbolini, Forte, Mattoccia. All.: Di Marco.

La fase di andata del girone promozione di serie A invece si è conclusa, ed è tempo di bilanci in casa Gran Sasso Rugby. Dopo la seconda vittoria consecutiva di domenica scorsa contro una delle squadre più forti della stagione (Reggio Emilia), tra le montagne di Villa Sant'Angelo si respira un clima sereno. "Dopo una fase di adattamento ad un campionato di altissimo livello - sostiene l'allenatore, Pierpaolo Rotilio- abbiamo preso le misure ed ora che abbiamo ripreso a macinare punti, grazie anche a tutti i giovani che ho a disposizione, puntiamo a posizioni più ambiziose ". Una squadra, dunque, composta certamente da veterani ma integrata alla perfezione da atleti giovanissimi di grande spessore come Antonio Caione, Giacomo Annibaldi, Stefano Paolucci, Giammaria Gualtiero e il più giovane di tutti Riccardo Di Febo. " Un progetto vincente - dichiara l'altro coach, Francesco Iannucci-; ad oggi, ho la possibilità di allenare tanti giovani pronti a dare molto al rugby e alla Gran Sasso, e questo grazie anche alla collaborazione con il Sambuceto Rugby, siamo una squadra cinica e solida ,lo dimostrano i risultati". Il prossimo appuntamento per tutti i tifosi è il 29 marzo a Villa Sant'Angelo dove i grigio-rossi incontreranno i leoni del Piacenza Rugby.