Rugby. L'Aquila lotta e gioca ma non basta. Rovigo passa al Fattori 26-7

Primo tempo equilibrato poi nella ripresa escono i valori tecnici

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1197

Rugby. L'Aquila lotta e gioca ma non basta. Rovigo passa al Fattori 26-7




L'AQUILA. Non basta una buona prestazione all'Aquila Rugby Club per vincere contro la corazzata Rovigo. I neroverdi se la sono battuta e hanno dimostrato grinta da vendere contro i vice campioni d'Italia, ma al “Fattori” vince il Femi-CZ Rovigo 7-26 (0-5).
Parte subito aggressiva L'Aquila, che si butta su ogni pallone anche se sbaglia qualcosa in touche. Ma sono gli ospiti a segnare i primi (e gli unici) punti della prima frazione di gioco, grazie a una meta tecnica nei minuti iniziali, dopo diverse mischie nella ventidue neroverde. La partita va avanti senza grandi guizzi tecnici e si va negli spogliatoi sullo 0-7, con i ragazzi dell'Aquila incitati dal pubblico del “Fattori”.
Nella ripresa il Rovigo fa emergere la superiorità tecnica, ma L'Aquila non si adegua e inizia una partita più divertente. Come nel primo tempo, è in avvio che il Rovigo va in meta, con Ferro. Basson trasforma e si va sullo 0-14. Sei minuti più tardi, dopo una bella fase di gioco in attacco dell'Aquila, il mediano argentino Riera – migliore in campo – si invola sulla destra e schiaccia sotto ai pali. La bella meta viene trasformata da Bonifazi, che porta i suoi al break. E' il momento migliore per gli aquilani, che spingono in avanti e dominano la mischia, ma troppi errori nel possesso e la maggiore esperienza del Rovigo manda in meta gli ospiti al 18' con il capitano Mahoney. Sul 7-19 i ragazzi di Di Marco non si perdono d'animo e guadagnano terreno per portarsi sotto al break, ma il finale si gioca nella ventidue neroverde, e sancisce la vittoria con bonus in extremis per i Bersaglieri, che realizzano una meta tecnica al 40'. Un peccato, perché L'Aquila avrebbe meritato oggi il bonus difensivo.
“Sono contento per la prova dei ragazzi contro una squadra forte come il Rovigo – afferma a fine gara l'head coach Massimo Di Marco – c'è amarezza per aver fatto qualche errore di troppo e per le decisioni arbitrali, che ci hanno penalizzato”.
Bella atmosfera al “Fattori”, nonostante il freddo pungente, anche per la presenza delle Posse Rossoblù, i tifosi del Rovigo gemellati con la tifoseria neroverde. In tribuna presente anche il neoacquisto Ezequiel Cortés, centro argentino arrivato oggi in città, che lunedì inizierà gli allenamenti con la squadra.

L'AQUILA RUGBY CLUB – FEMI CZ-ROVIGO 7-26 (0-7)
Marcatori. Primo tempo: 6' m tecnica tr Basson. Secondo tempo: 5' m Ferro tr Basson; 11' m Riera tr Bonifazi; 18' m Mahoney nt; 40' m tecnica tr Basson.
L'AQUILA RUGBY CLUB: Matzeu, Bonifazi, Panetti (33' st Erbolini), Forte, Palmisano (15' Cocchiaro, 33' st Mattoccia), Riera, Picone (1' st Leone), Catelan (1' st Ceccarelli), Boccardo, Lofrese, Fiore, Caila (27' st Flammini), Iovenitti (23' Brandolini, 27' st Iovenitti), Subrizi (33' st Sebastiani), Di Roberto (18' st Cocchiaro). All.: Di Marco.
FEMI-CZ RUGBY ROVIGO: Basson, Bortolussi, McCann, Menon, Farolini (12' st Caffini), Rodriguez, Frati (26' st Bronzini), Ferro, De Marchi, Zanini (12' st Majstorovic), Montauriol, Maran, Ravalle (20' st Gaijon), Mahoney (21' st Ceccato), Quaglio. A disp.: Balboni, Riedo, Pavanello. All.: Frati.
Arb.: Meconi (Roma)
Cartellini: 15' pt giallo Di Roberto (L'Aquila); 17' st giallo Lofrese (L'Aquila); 39' st giallo Lofrese (L'Aquila)
Man of the match: Joaquin Riera (L'Aquila)
Calciatori: Basson (Rovigo) 3 / 4; Bonifazi (L'Aquila) 1 / 2.
Note: giornata fredda, terreno pesante, spettatori 500 ca, con rappresentanza di tifosi del Rovigo
Punti conquistati in classifica: L'Aquila Rugby Club 0 – Rugby Rovigo 5