SERIE B

Pescara: Solita classe, stessi errori. Col Vicenza è un 2-2 amaro

Cocco in pieno recupero “annulla” le gemme di Melchiorri e Brugman

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1127

Pescara: Solita classe, stessi errori. Col Vicenza è un 2-2 amaro


PESCARA. Il solito Pescara classe dei singoli e fragilità difensiva “regala” il 2-2 al Vicenza e fallisce nell'obiettivo di conquistare il quarto successo consecutivo.
Solito primo tempo degli abruzzesi, con poche idee e gioco tutt'altro che fluido. Nella ripresa Vicenza più ficcante dalle parti di Fiorillo (autore di 2 interventi decisivi in avvio, ndr), poi il solito colpo di classe di uno degli elementi più tecnici (oggi Melchiorri, ndr) sembrava indirizzare la gara su binari favorevoli ai biancazzurri. Soltanto un'illusione per l'undici di Baroni, incapace di chiudere subito la gara e punito dall'altrettanto solita disattenzione della propria retroguardia in occasione del pareggio di Cinelli.
Subito l'1-1, finale generoso del Pescara che ha prima sfiorato e poi trovato con Brugman il gol del 2-1, nuovamente reso vano nel finale dal colpo di testa di Cocco che ha fissato il punteggio sul 2-2 finale.
Avvio di gara senza grandi sussulti con ritmi bassi e poche verticalizzazioni convinte per le punte.
Al primo affondo però al quarto d'ora il Pescara dà subito l'impressione di poter far male. Palla per Melchiorri che da posizione decentrata incrocia col sinistro: pallone che sfiora il palo.
Di bel gioco neanche a parlarne, l'unico spunto degno di nota è di Salamon che di testa sugli sviluppi di un corner di Caprari non riesce ad inquadrare lo specchio della porta.

Un minuto dopo bella iniziativa sull'asse Politano-Sansovini con conclusione finale di quest'ultimo dal limite che si perde di poco a lato.
Nella ripresa al quarto Vicenza ad un passo dal vantaggio. Palla illuminante di Spinazzola per la botta al volo meravigliosa di Cocco che trova l'altrettanto bellissima risposta di Fiorillo.
Al 12esimo altra azione di alleggerimento del Vicenza e conclusione finale dal limite di Moretti che chiama nuovamente Fiorillo al difficile intervento a terra.
Servirebbe un episodio favorevole al Pescara ed al 13esimo l'ennesima magia stagionale di Melchiorri consente ai biancazzurri di sbloccare il punteggio. Pallone vagante in area ed il centravanti pescarese in un fazzoletto riesce a girarsi e ad incenerire Bremec.
La gioia dei padroni di casa però dura poco. Al 21esimo sugli sviluppi di un corner di Di Gennaro, Cinelli di testa tutto solo è il più lesto di tutto a girare in rete: 1-1 e tutto da rifare per Sansovini e compagni.
La reazione dei biancazzurri è però veemente. Due minuti dopo palla geniale di Brugman per Sansovini che tutto solo davanti a Bremec sparacchia malamente addosso al portiere vicentino.
Al 31esimo altra buona chance per il numero 42 del Pescara che in piena area di testa costringe Bremec alla seconda difficile parata della sua giornata.
Risposta biancorossa di Cocco al 35esimo: bravo Fiorillo nel distendersi sul tiro velenoso dell'attaccante.
Un minuto dopo però cambia nuovamente l'equilibrio del match. Strepitoso Pasquato (da poco entrato, ndr) che prima semina il panico nella retroguardia veneta e poi offre un cioccolatino per l'inserimento di Brugman che insacca alle spalle di Bremec.
Come successo però dopo l'1-1, il Pescara commette il gravissimo errore di non chiudere la gara ed al minuto 46 l'attivissimo Cocco di testa corregge in rete un bel cross di Cinelli.
Sabato prossimo trasferta sul terreno della capolista Carpi.

PESCARA-VICENZA 2-2 (primo tempo 0-0)
MARCATORI: 13'st Melchiorri (Pe); 21'st Cinelli (Vi); 36'st Brugman (Pe); 46'st Cocco (Vi).
PESCARA (4-4-2): Fiorillo; Zampano, Salamon, Pucino, Rossi; Politano (34'st Gessa), Zuparic, Brugman, Caprari (26'st Pasquato); Melchiorri, Sansovini. A disposizione: Aldegani, Fornasier, Abecasis, Pettinari, Venuti, Vrdoljak, Paolucci, Serraiocco. Allenatore: Baroni.
VICENZA (4-3-3): Bremec; Sampirisi (19'st Vita), Brighenti, Camisa, Garcia Tena; Moretti (34'st Sbrissa), Di Gennaro, Cinelli; Laverone, Cocco, Giacomelli (1'st Spinazzola). A disposizione: Vigorito, Edge, Alhassan, Gentili, Petagna, Mancini. Allenatore: Marino.
ARBITRO: Luigi Nasca della sezione di Bari (Colella-Oliveri).
NOTE: Presenti sugli spalti circa 6mila spettatori. Ammoniti: Pucino, Garcia Tena. Espulsi: nessuno.

Andrea Sacchini