SERIE B

Delfino Pescara. Imbarazzo e confusione. Sebastiani: «Maniero resta fino a giugno...»

Dopo il caos di sabato, la domenica non toglie i dubbi. Catania soltanto a giugno?

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1524

Delfino Pescara. Imbarazzo e confusione. Sebastiani: «Maniero resta fino a giugno...»

Daniele Sebastiani


PESCARA. Il caos del sabato sera sul caso Maniero (ceduto al Catania prima del clamoroso dietrofront della dirigenza nella serata, ndr) non ha lasciato il posto ad una domenica serena e tranquilla. Nonostante le smentite di facciata, incredibile quella del presidente Daniele Sebastiani che ha negato ogni trattativa in essere col Catania sconfessando in sostanza le parole del Dg Giorgio Repetto che poche ore prima invece aveva dichiarato che le parti erano in contatto già da un paio di giorni, di fatto solo la chiusura del mercato potrà dire l'ultima parola sul caso più spinoso dell'inverno biancazzurro. Di certo il sodalizio del patron Daniele Sebastiani, da anni protagonista di un mercato di gennaio piuttosto mediocre, non ne esce bene con un giocatore probabilmente trattenuto controvoglia (irrinunciabile l'offerta da un milione di euro in 3 anni da parte del Catania all'attaccante, ndr) ed una confusione che difficilmente svanirà nell'arco di pochi giorni.
A rendere la storia ancora più grottesca le presunte possibili dimissioni del tecnico Marco Baroni nell'eventualità di cessione immediata di Maniero, che nei fatti hanno costretto la società al clamoroso dietrofront. Scontato a questo punto, a meno di un'accelerazione della trattativa nei prossimi giorni con gli adriatici che farebbero bene a monetizzare almeno qualcosa dalla cessione del capitano, il rinvio del matrimonio Maniero-Catania a giugno, quando il calciatore andrà in scadenza di contratto.
«Maniero ha ricevuto un'offerta importante dal Catania ma fino a giugno non si muove» – ha ribadito anche ieri il patron del Pescara, Daniele Sebastiani – «il Catania ha fatto al giocatore un'offerta importante ma anche noi aspettiamo la risposta del calciatore. Poi se Maniero non vuole più rimanere qui allora il discorso cambierebbe».
In entrata invece è sempre d'attualità il nome del difensore del Varese Angelo Rea.
In un clima di profonda confusione ed imbarazzo intanto il Pescara ieri (non c'era Maniero, ndr) è sceso in campo in amichevole al mattino contro la Berretti della Lupa Roma. 7-0 il finale per effetto delle reti della tripletta di Pasquato, doppietta di Brugman e gol singoli di Vrdoljak e Da Silva.
Nel primo tempo Pescara in campo con Fiorillo; Cosic, Boldor, Bunoza, Vrdoljak; Venuti, Milicevic, Brugman, Zampano; Da Silva, Pasquato.
Nella ripresa spazio ad Aldegani; Bunoza, Cosic, Zuparic, Venuti; Selazi, Vrdoljak; Da Silva, Pasquato, Brugman, Paolucci.
Andrea Sacchini