Basket. Nel super-derby fa festa il Chieti. Roseto al tappeto 75-57

Sollazzo dominatore con 27 punti

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1710

Basket. Nel super-derby fa festa il Chieti. Roseto al tappeto 75-57




ROSETO. La Mec-Energy Roseto esce sconfitta dal derby d'Abruzzo con Chieti, che ha dominato in lungo e in largo la sfida con i cugini biancazzurri. Al termine del match, il risultato parla chiaro: 57-75 in favore degli ospiti, un punteggio che lascia intendere la serata negativa degli Sharks. Davanti ad un PalaMaggetti da 3100 spettatori, i rosetani non riescono a vincere il derby, che con quello dell'andata della passata stagione, diventa il 4° consecutivo. La squadra di coach Trullo paga una bruttissima percentuale al tiro: 21/58 dal campo e 5/24 da 3. Peccato, perché, effettivamente, il pubblico presente avrebbe meritato una prestazione ben diversa da parte di Bryan e compagni.
Alla palla a due, Roseto si presenta con Pitts, Jackson, Moreno, Janelidze e Bryan. Chieti risponde con Monaldi, Palermo, Sollazzo, Sergio e Ancellotti. Nei primi 4 minuti del match regna l'equilibrio e si trovano soltanto canestri dalla lunga distanza (2 triple per squadra, una di Sollazzo e l'altra di Moreno). La Mec-Energy allunga per la prima volta sull'11-8 (massimo vantaggio degli Squali nel derby) con Pitts in contropiede e Bryan dalla lunetta. Ma 4 punti consecutivi di Ancellotti rimettono Chieti immediatamente avanti. La Proger, poi, allunga sull'11-16. Il primo quarto si chiude sul 14-16 in favore delle Furie.
All'inizio della seconda frazione, gli ospiti cominciano a imporsi, allungando fino alle 9 lunghezze di vantaggio (20-29), ma successivamente Moreno e Pitts riportano gli Sharks a contatto con gli avversari (29-32). Bryan, non curandosi dei 212 cm di Ancellotti, prende e schiaccia il 33-34, ma Chieti firma un parziale di 0-4 e torna negli spogliatoi sul 33-38.
Al rientro sul parquet, i padroni di casa infilano un parziale di 4-0 e tornano così a -1, con il numeroso pubblico rosetano che si esalta e crede alla possibilità di vincere il derby. Dopo alcuni minuti di gioco caratterizzati da diversi errori al tiro, si torna a segnare con continuità: i biancorossi risalgono a +6, ma Marini risponde prontamente e evita un possibile allungo teatino. Preludio, in ogni caso, alla fuga chietina: poco dopo Chieti, infatti, allunga a +10 (42-52) e da quel momento, Roseto fa difficoltà a rimanere attaccata al match. Il vantaggio degli ospiti aumenta nel finale della terza frazione, che si chiude sul 48-61, tra lo stupore dei tifosi rosetani.
All'inizio dell'ultimo quarto, gli Squali si sforzano per rimettere in piedi la partita: due liberi di Pitts fanno ritornare i padroni di casa a -10; ma, proprio quando la rimonta rosetana sembrava possibile, malgrado qualche errore di troppo al tiro (costante del match per i locali), Saffold realizza la tripla del +15 biancorosso (53-68), che spezza le gambe ai biancoazzurri e chiude virtualmente il match con 5 minuti di anticipo rispetto all'ultima sirena. Un finale amaro che certifica una prestazione complessivamente sottotono dei ragazzi di coach Trullo. La partita si conclude sul punteggio di 57-75.
Da segnalare, la sportiva "standing ovation" del PalaMaggetti nei confronti di Adam Sollazzo, migliore in campo con 27 punti, omaggiato dal pubblico rosetano per quanto dimostrato nel corso del derby. Una "certificazione" che il buon Sollazzo ha apprezzato tanto, dichiarando poi in sala stampa: "Roseto ha una storia gloriosa, e il fatto che i tifosi mi abbiano applaudito mi riempie di orgoglio. Auguro a loro le migliori fortune".
Nel prossimo turno di domenica 18 gennaio 2015, la Mec-Energy Roseto affronterà Treviso in trasferta al PalaVerde.

MEC-ENERGY ROSETO-PROGER CHIETI: 57-75
Roseto: Pitts 17, De Dominicis ne, Ferraro 3, Bartoli ne, Marini 5, Janelidze, Ippedico, Chavdarov, Bryan 11, Jackson 5, Moreno 16 All: Trullo
Chieti: Palermo 8, Di Emidio 2, Marchetti, Paesano 4, Ancellotti 11, Sergio 7, Monaldi 13, Di Giacomo, Saffold 3, Sollazzo 27 All: Galli
Arbitri: Di Toro Claudio, Gagno Gabriele, Tallon Umberto
Note: Parziali: 14-16; 33-38; 48-61; 57-75. Roseto: 21/58 dal campo, 16/34 da 2, 5/24 da 3, 10/15 ai liberi, 38 rimbalzi (10 off), 12 assist, 14 palle perse, 4 palle recuperate. Chieti: 30/58 dal campo, 22/37 da 2, 8/21 da 3, 7/11 ai liberi, 29 rimbalzi (3 off), 10 assist, 10 palle perse, 7 palle recuperate. Usciti per 5 falli: nessuno. Turno di A2 Silver: 16°. Luogo: PalaMaggetti. Spettatori: 3100.