SERIE B

Botta e risposta tra Virtus Lanciano e Carpi ma vince solo la noia: 1-1

Bacinovic illude i frentani poi Gagliolo “salva” la capolista

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1168

Botta e risposta tra Virtus Lanciano e Carpi ma vince solo la noia: 1-1

LANCIANO. Nessun vinto e vincitore tra Virtus Lanciano e Carpi con la rete al 32esimo del primo tempo di Gagliolo che ha pareggiato l'illusorio vantaggio iniziale di Bacinovic al 12esimo.
Risultato giusto per i valori tecnici espressi in campo in una gara brutta che ha vissuto momenti gradevoli soltanto nella prima mezz'ora di gioco.
Primo tempo tutt'altro che spettacolare, con squadre molto corte e poche occasioni nitide. Nonostante uno spettacolo complessivamente magro, primi minuti giocati in maniera super dagli abruzzesi, che dopo aver trovato l'immediato vantaggio con un destro da fuori di Bacinovic hanno anche costruito i presupposti per il raddoppio. Reazione del Carpi all'apparenza sterile ed inoffensiva ma i frentani non ne hanno approfittato consentendo agli emiliani di rimanere in partita e di realizzare l'1-1 a cavallo della mezz'ora su clamorosa topica della retroguardia.
Ripresa povera di contenuti tecnici apprezzabili, con il match agonisticamente valido ma completamente bloccato sui binari dell'equilibrio e della parità assoluta.
Avvio di gara equilibrato con tanto possesso palla e poche verticalizzazioni per le punte. Al minuto 12 però ecco il vantaggio immediato della Virtus Lanciano. Solito schema su calcio d'angolo di Mammarella e palla arretrata per Bacinovic che da oltre 25 metri (complice una deviazione di un difensore, ndr) beffa Gabriel.
Lanciano sulle ali dell'entusiasmo. Al quarto d'ora straordinario Piccolo sulla fascia, palla per Gatto che di prima intenzione nel cuore dell'area di rigore esalta i riflessi dell'ex portiere del Milan.
La reazione del Carpi non mette i brividi ai frentani, padroni del gioco ed aggressivi sui portatori di palla emiliani.
Al 32esimo il pareggio del Carpi. Schema mortifero su corner: Pasciuti per la testa di Gagliolo che prolunga sul secondo palo dove Gagliolo tutto solo insacca.
Finale in crescendo dei rossoneri. Palla a girare del solito Mammarella per la testa nel mezzo di Ferrario che ostacolato da un compagno non inquadra lo specchio della porta.
Nella ripresa ottima chance per il Lanciano al sesto minuto. Azione di Piccolo sulla destra, tiro cross nel mezzo e Gatto sul versante opposto sceglie i tempi giusti per l'inserimento ma sbaglia la mira.
I minuti scorrono lentamente e per entrambe le squadre sembra chiara l'intenzione di accontentarsi del risultato.
Al 28esimo ci prova Bacinovic a rompere l'equilibrio con un destro terrificante da oltre 30 metri che per un nulla non si insacca alle spalle di Gabriel.
Al triplice fischio tutti soddisfatti con il Lanciano che ha fermato la capolista ed il Carpi che ha allungato la propria striscia di risultati positivi.
Prossimo impegno per i rossoneri il match della Vigilia di Natale in casa dello Spezia.

VIRTUS LANCIANO-CARPI 1-1 (primo tempo 1-1)
MARCATORI: 12'pt Bacinovic (La); 32'pt Gagliolo (Ca).
VIRTUS LANCIANO (4-3-3): Nicolas; Aquilanti, Troest, Ferrario, Mammarella; Di Cecco, Bacinovic, Vastola (26'st Grossi); Piccolo, Thiam, Gatto (20'st Monachello). A disposizione: Aridità, Branescu, Amenta, Fioretti, Conti, Nunzella, Agazzi. Allenatore: D'Aversa.
CARPI (4-4-2): Gabriel; Struna, Gagliolo, Suagher, Letizia; Bianco, Mbaye, Lollo, Pasciuti (43'st Sabbione); Inglese; Concas (15'st Gatto). A disposizione: Maurantonio, Nava, Di Gaudio, De Silvestro, Ricci, Embalo, Mazzariol. Allenatore: Castori.
ARBITRO: Daniele Chiffi della sezione di Padova (Segna-Liberti).
NOTE: Presenti sugli spalti circa 4mila spettatori. Ammoniti: Mammarella, Pasciuti, Gatto M., Ferrario, Aquilanti. Espulsi: nessuno.

Andrea Sacchini