Basket. Proger Chieti di nuovo sconfitta. Ferrara passa 79-75

Tra sette giorni in Abruzzo arriva il Treviglio

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1083

Basket. Proger Chieti di nuovo sconfitta. Ferrara passa 79-75

FERRARA. A Ferrara per la Proger è ancora sconfitta di 4 punti maturata in un finale convulso, proprio come 9 mesi fa alla 26° del campionato scorso. Stavolta a buttare sale nella ferita ci sono 4 infrazioni di passi e una di doppio palleggio nei minuti finali, tutti episodi da rivedere e che hanno inciso non poco.
Si parte con due canestri della Proger, il primo dei quali provoca la pioggia di peluche per il "Teddy Bear Toss" che domenica sarà replicato anche al PalaTricalle di Chieti. A quel punto la squadra teatina si smarrisce e subisce un 10-0 sul quale Galli deve chiamare il suo primo time-out. A riportare sotto le Furie ci sono i punti di Ancellotti (8 nei prim 10’) e Sollazzo, con una bomba di Di Emidio sulla sirena per il 18-15. Nel secondo si va avanti a strappi fino al sorpasso Proger che va anche a +4, per andare al riposo sul 36-38. Lo scout dei primi 20’ parla di Ferrara che tira ben 11 volte in più di Chieti dal campo, grazie ad 8 rimbalzi offensivi contro uno solo dei biancorossi. Tutto ciò nonostante un Ancellotti in versione “uomo-ombrello” con ben 6 stoppate distribuite.

Al ritorno in campo c‘è una ripartenza shock per i teatini che sono subito costretti a togliere dal campo Cardillo e Ancellotti che commettono il loro 3° fallo, non segnano per 4minuti e 45 secondi e subiscono un parziale di 12-0 che manda i locali a +10. A quel punto sono Sollazzo e Palermo (miglior realizzatore delle Furie con 18 tutti nel 2° tempo) a costruire la rimonta ospite, coronata da un 3/3 dalla lunetta di Sergio e una bomba proprio di Palermo per il 56-56. Si apre un testa a testa che arriva ai minuti finali. Dopo le palle perse dalla Proger in attacco (un po’ per disattenzione, un po’ per le infrazioni dubbie di cui sopra) la Mobyt trova l’abbrivio (+6) decisivo a -1’57” con schiacciata di Huff, sul quale c’è l’ultima sospensione a disposizione di Galli. Al ritorno in campo Palermo fa 2/2 dalla linea e poi (dopo un dubbio sfondamento fischiato a Monaldi in attacco) pesca magistralmente Ancellotti sotto, che schiaccia firma il -2 a 40” dalla sirena conclusiva. Purtroppo però, dalla parte opposta Hasbrouck sfrutta al meglio un blocco cieco e una mancata comunicazione difensiva dei biancorossi per riportare il suoi avanti di 4. Altra decisione da rivedere sull’attacco Proger, con il doppio palleggio a Sollazzo sotto il vetro estense, che poi genera una scaramuccia sul pallone e il doppio fallo antisportivo con Ferri (5° per lui). A 22” dallo scadere le Furie devono far fallo e lo spende Palermo su Hasbrouck: 2/2 e +6 che sembra chiudere i giochi. Monaldi non vuole arrendersi e spara dentro un siluro dei suoi, il quale fa 78-75 e dà un barlume di speranza al suo team. Fallo obbligato di Ancellotti (5°) su Casadei, che mette dentro solo il libero che serve per chiuderla. In 7” la Proger prova due volte da 3 con Sollazzo e Monaldi senza trovare la retina, ma sarebbe servito solo per il -1. Peccato perchè la Proger Chieti, pur chiudendo con un inusuale 24 perse e 4 sole recuperate, vince anche 74-68 la sfida in valutazione.
Tra sette giorni a Chieti arriva Treviglio, altra squadra zeppa di giovani e quarta in classifica. Ci sarà da divertirsi...

TABELLINO
MOBYT FERRARA: Huff 21, Bottioni, Castelli 2, Amici 5, Ferri 6, Casadei 13, Benfatto 6, Pipitone 5, Verrigni ne, Proner ne, Ghirelli ne, Hasbrouck 21. All.re Martelossi.
PROGER CHIETI: Cardillo, Palermo 18, Di Emidio 3, Paesano 4, Ancellotti 14, Sergio 6, Monaldi 11, Di Giacomo ne, Saffold 3, Sollazzo 16. All.re Galli.
ARBITRI: Rudellat, Marota, Capozziello.
Note - Spettatori: 1905 con rappresentaza ospite. Tiri liberi: Ferrara 20/28, Chieti 21/23. Tiri da 2: Ferrara 22/45, Chieti 15/29. Tiri da 3: Ferrara 5/18, Chieti 8/23. Rimbalzi: Ferrara 27 (11 off.), Chieti 35 (7 off.). Cinque falli: Ferri e Ancellotti al 40'.